Successo in rimonta, decisivi i gol di Lecce e Galeandro

Torna alla vittoria l’Ars Et Labor Grottaglie che batte il Locorotondo per 2-1 e riagguanta la vetta. I biancoazzuri non hanno avuto vita facile al cospetto dei baresi scesi in campo determinati a fare punti. il neo tecnico Pierluigi Orlandini opta per il 3-4-3 e schiera Pizzolante come under. In mezzo al campo impiega Napolitano, a fare le veci di Collocolo come metronomo.

Prima azione della partita degna di nota si registra al 20′: angolo di Carbone per la testa di Galeandro che mette di poco alto. Al 30′ punizione di De Tommaso, irrompe Lecce che mette alto. Al 32′ il Locorotondo passa in vantaggio: Semeraro si presenta solo davanti a Costantino e lo batte di precisione. Al 40′ Il Grottaglie perviene al pareggio: angolo di De Tommaso per la testa di Lecce che trafigge il giovane portiere Calabretto. Primo tempo che finisce in parità.

Al 71′ Fonzino viene atterrato al limite dell’ area ma l’ arbitro lascia proseguire. Al 78′ Galeandro lascia partire un traversone per Greco che, di prima intenzione, al volo, tira a lato. Al 79′ Appeso viene atterrato in area: questa volta l’arbitro Gianluca Maselli di Bari concede il rigore che, l’ attacante Galeandro trasforma senza problemi. Al 93′ De Tommaso batte la solita punizione che, viene deviata in angolo dalla barriera. Al 95′, dopo 5 minuti di recupero, il direttore di gara fischia la fine e sancisce la prima vittoria del Grottaglie targata Pierluigi Orlandini.

GROTTAGLIE – VIRTUS LOCOTORONDO 2-1
32’pt Semeraro (VL), 40’py Lecce (G), 34’st rigore Galeandro (G)