CalcioWebPuglia

“Per chi non lo SLA”. I comici sardi uniti per la ricerca sulla SLA.

Share

Pino e gli Anticorpi, Marco Bazzoni (il “Baz” di Colorado), Benito Urgu (il comico “sardo, sardo anzi sardissimo” degli show di Panariello): sono solo alcuni dei comici sardi uniti in una campagna di sensibilizzazione sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica. Poi ancora: Giuseppe Masia,  Soleandro, Battor Moritteddos, Nicola Cancedda, Tenorenis, gli Amakiaus, Francesco Porcu, Marco Piccu, Daniele Contu ed Alvin Solinas. La sinergia di tutti gli artisti ha portato ad un brano, la cui melodia nasce da Soleandro: “Per chi non lo SLA”.  L’intento è di raccogliere fondi per l’Associazione “Io sto con Paolo”, attraverso la vendita di un cd e mediante il ricavato delle visualizzazioni al video di youtube che qui di seguito pubblichiamo.

Ma chi è Paolo? Paolo Palumbo, giovane di poco più di venti anni, è una delle persone più giovani ad essere affette dalla Sla. Lo ha scoperto a 17 anni. La sua tenacia, però, non gli ha fatto perdere di vista il suo sogno: diventare uno Chef. Così, come si legge dal sito dell’associazione “durante le cure intraprese si accorge che può anche fare qualcosa per gli altri, soprattutto per coloro che non possono più alimentarsi in modo naturale. Insieme alla sperimentazione del tampone nasce l’idea di preparare una serie di ricette che poi, opportunamente preparate, ridonino ai pazienti il “gusto” per un buon pasto”. Dalla sua situazione ha saputo trarre la forza per lottare, contribuendo alla ricerca di cure per una malattia molto diffusa. Mai arrendersi: è questo lo slogan con cui è stata creata l’associazione “Io sto con Paolo”, che da tempo ha intrapreso questo progetto di solidarietà.

Come contribuire alla Ricerca?
– Si può acquistare il cd con il brano inciso. A questo proposito c’è un numero dedicato: +39.328.8217045;
– condividendo il video del brano: i proventi delle visualizzazioni saranno destinati all’Associazione.

 

 

Share
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com