CalcioWebPuglia

Serie C, 25/a giornata Girone C: pari Virtus Francavilla, a Lecce e Monopoli i derby con Bisceglie e Fidelis Andria

Share

La 25/a giornata del Girone C di Serie C può diventare decisiva nella corsa per la promozione in Serie B: il Lecce, infatti, espugna il campo del Bisceglie e il Catania non va oltre il pari tra le mura amiche contro il Cosenza. Adesso i punti di vantaggio dei pugliesi sui Rossazzurri diventano sei e a questo punto possono anche considerarsi un bottino sufficiente a meno di clamorosi scivoloni.

Come accennato, quindi, gli uomini di Liverani hanno la meglio sul Bisceglie per 2-1 e accade tutto nella ripresa: prima, Torromino beffa la retroguardia Nerazzurra stellata; poi, Markić agguanta il momentaneo pareggio e, infine, il solito Saraniti sentenzia l’incontro. Il Catania doveva vincere per mantenersi in scia e, invece, ottiene solo un punto dalla gara disputata contro il Cosenza ottenendolo comunque in rimonta e dimostrando ancora una volta tutta la grinta e determinazione possibile. Un pari giusto che non abbatte più di tanto Cristiano Lucarelli, ma, anzi, lo esalta ancora di più (sempre che il club voglia davvero ancora puntare su di lui).

Se il Trapani non va oltre il pari a Caserta nonostante la superiorità numerica per l’espulsione di Padovan, il Siracusa riacciuffa la quarta posizione grazie al successo interno sull’Akragas in virtù della splendida punizione del terzino Daniele Liotti. Fermo il Rende per osservare il turno di riposo, torna alla conquistare i tre punti, dopo due pareggi di fila, il Monopoli impegnato contro la Fidelis Andria (penalizzata qualche giorno fa di altri due punti): ci pensa Sarao a far pendere l’ago della bilancia a favore dei Gabbiani.

Risale la china anche la Juve Stabia nonostante l’iniziale svantaggio: il protagonista è Simeri, il quale entra a un quarto d’ora dalla fine e ribalta l’esito dell’incontro contro il Fondi con due gol capolavoro. La vittoria più strabiliante è, però, quella della Sicula Leonzio sul campo del Catanzaro: nel giro di quattordici minuti, ossia dal 74′ all’87’ gli uomini di Diana rifilano un tris da capogiro ai calabresi grazie alle reti di MaranoArcidiacono e Foggia.

Punti importanti anche per la Paganese che batte col minimo scarto il Matera: è Scarpaa regalare ai suoi tre punti fondamentali nella rincorsa alla salvezza. Finisce a reti inviolate, invece, il match tra Reggina e Virtus Francavilla.

Share
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com