’era-Caterino in casa Audace Cerignola è ufficialmente iniziata: l’intenzione del nuovo patron ofantino sarà quella di continuare nella maniera il più ambiziosa possibile il lavoro avviato dai Grieco nelle precedenti sei stagioni, tenendo però conto di un budget che, così come sottolineato in sede di presentazione, risentirà delle problematiche legate all’emergenza sanitaria succedutesi nel corso degli ultimi mesi.

Nessuna spesa folle, perciò, all’orizzonte, ma la promessa di costruire un gruppo che faccia dello spirito di sacrificio il suo alleato principale. La certezza è che, in panchina, non siederà più Vincenzo Feola: il ds Di Toro vaglia diversi profili e la scelta, salvo sorprese, dovrebbe ricadere sull’emergente Michele Pazienza, anche se non si esclude un ritorno di fiamma per Valeriano Loseto, reduce dall’ottimo biennio di Gravina. Sul fronte-calciatori, invece, saluteranno i vari pezzi da novanta, su tutti Rodriguez, Longo, Sansone e Longhi, mentre potrebbero rimanere in gialloblù gli esperti Di Cecco e Coletti.