Michele Cazzarò non sarà il prossimo tecnico del Brindisi: la conferma arriva direttamente dall’advisor del club biancazzurro Gino Montella, che in un’intervista rilasciata a Studio 100 ha spiegato come l’allenatore tarantino abbia scelto di farsi da parte nella corsa alla panchina, ritenendosi una delle cause dell’ultimo “scontro” interno tra i soci del sodalizio adriatico. Una scelta di cuore dunque quella di Cazzarò che agli interessi personali ha preferito il bene della piazza biancazzurra.

Almeno di clamorosi colpi di scena, sulla panchina messapica non siederà nemmeno Salvatore Ciullo, il tecnico che quest’anno ha condotto il Brindisi alla salvezza dopo essere subentrato a Massimiliano Olivieri a stagione in corso.

Nelle ultime ore infatti, secondo quanto riportato dai colleghi di Canale 85, avrebbe preso quota l’ipotesi Claudio De Luca, appena silurato dalla United Sly Trani, che nonostante la giovanissima età può vantare già diversi trascorsi in Serie D sulle panchine di Bisceglie, Gravina e Team Altamura.

Al momento niente di ufficiale, ma nei prossimi giorni la trattativa potrebbe decollare. La scelta del nuovo allenatore rappresenta senza ombra di dubbio il tassello più importante da cui partire: la campagna acquisti dei biancazzurri dipenderà infatti soprattutto da questo.