Il Real Agro Aversa conquista la prima vittoria in campionato. Una gara non bella dal punto di vista del gioco che i normanni sono riusciti a capitalizzare grazie ad una grande determinazione e alla giusta cattiveria agonistica. Eppure il Gravina ad inizio gara ha avuto in mano il gioco è si è reso più volte minaccioso. Ma veniamo alla cronaca. All’8 conclusione di Gjonaj ma Prudente è bravo a smanacciare. Un minuto dopo Chiaradia trova lo spazio giusto sulla trequarti per mettere al centro un pallone invitante che trova impreparato l’estremo difensore granata, ma nessun pugliese è pronto al tap-in vincente. Sulla ripartenza Simonetti trova Ndiaye in velocità ma il guardalinee ferma tutto per fuorigioco. All’11’ Correnti dal limite prova i riflessi di Prudente che questa volta è preciso smanacciando in angolo. I pugliesi ci provano ancora con Gjonaj ma il suo tiro al 20′ è troppo alto. Al 27′ Chianese ci prova con un tiro a giro sul palo lontano ma il portiere Pagkratis è attento e blocca. Al 33′ ancora azione granata. Cross di Lanzillo al centro, Simonetti spizza solamente e in scivolata ci prova il centrale Cassandro che però viene fermato da un difensore in angolo. Tre minuti dopo ci prova Barone con un calcio di punizione per Varchetta, che spizza più in alto di tutti ma è contrastato da un difensore e il pallone finisce out. Tre minuti dopo show di Chianese. Conquista palla sulla trequarti, in dribbling supera due avversari si accentra e trova lo spazio per Della Corte che è solo e a botta sicura calcia ma Gilli compie un miracolo immortalandosi sul pallone salvando praticamente la porta.  Ad inizio ripresa Panebianco colpisce di testa senza creare problemi. Al 61’ si sblocca la gara. Calcio d’angolo di Barone, Varchetta stacca altissimo e colpisce a botta sicura. Il portiere Pagkratis compie un vero miracolo toccando il pallone ma la sfera supera comunque la linea ed è il guardalinee a confermare la rete per la prima gioia assoluta della squadra granata dopo un avvio di stagione difficile. E’ 1-0. Mister De Stefano alza ancora la sua squadra: dentro Cardone, fuori Lanzillo. Cardone subito protagonista con una rovesciata su cross di Gallo che però non ha fortuna e finisce fuori. Si arriva al minuto 73 quando Simonetti inventa un vero e proprio colpo di genio: riceve palla sulla trequarti e con la coda dell’occhio lascia andare in profondità il baby prodigio Chianese che da solo davanti al portiere non può sbagliare. Palla in buca d’angolo e 2-0 a 17 minuti dalla fine del match. Al minuto 82 azione importante per il Gravina col pallone che finisce sui piedi di Gjonaj sul dischetto del rigore ma la difesa normanna è pronta ad impattare la palla che si alza e finisce in angolo. A due minuti dalla fine Improta (entrato al posto di Simonetti) tocca con la mano in area: ammonizione e calcio di rigore per il Gravina. Dal dischetto Puntoriere non sbaglia: pallone centrale, e portiere che va sul palo. E’ 2-1. Al 90′ De Stefano lancia nella mischia Giliberti per Chianese. Cinque i minuti di recupero. A due dalla fine cross di Chiradia per Gilli che riesce anche a toccare di testa ma la sfera è out. E’ l’ultima azione del match. Finisce 2-1 con l’urlo liberatorio di tutta la squadra.

REAL AGRO AVERSA-GRAVINA: 2-1

Reti: 61′ Varchetta (A), 73′ Chianese (A), 88′ Puntoriere rig. (G)

REAL AGRO AVERSA: Prudente, Riggio, Cassandro, Varchetta, Lanzillo (67′ Cardone), Della Corte, Gallo, Barone, Chianese (90′ Giliberti), Ndiaye, Simonetti (79′ Improta). A disp. Papa, Ziello, Musella, Zawko, Mariani, Mambella. All. De Stefano

FBC GRAVINA: Pagkratis, Dentamaro, Panebianco (60′ Vranjican), Bisconti, Gilli, Correnti, Gjonaj, Montimaro, Puntoriere, Ficarra, Chiaradia. A disp. Martellone, De Feo, Perez, Giorgi, Ben Klalek, Calculli, Daddabbo, Dimartino. All. De Leonardis

ARBITRO: Nicolò Rodigari di Bergamo

ASSISTENTI: Matteo Quici e Agostino De Santis di Campobasso

NOTE: Ammoniti Barone, Improta, Gallo (A), Chiaradia (G)

Recupero 2′ pt; 5′ st.