Il presidente del Brindisi, Umberto Vangone, ha parlato ai microfoni de “Il Nuovo Quotidiano di Puglia”, dichiarandosi favorevole per lo stop definitivo del campionato.

Vangone si è detto “in dovere di dire che la stagione è terminata già ad inizio marzo. Chi sarebbe così pazzo da schierare una squadra e rischiare il contagio alla ripresa? Non si scherza con la ripresa”.

Vangone ha auspicato anche che le restrizioni “possano venire meno entro un mese. Mi metto nei panni dei calciatori dei campionati dilettantistici e non che non prendono soldi da marzo e che dovranno aspettare ottobre per cominciare il prossimo campionato. Mi sembra ovvio che c’è gente che sta perdendo motto sotto il punto di vista economico”.