L’A.C. Nardò comunica, tramite il proprio Presidente Avv. Salvatore Donadei e il proprio Amministratore Unico Sig. Alessio Antico, che nella mattinata di lunedì 13 luglio, nel pieno rispetto dei termini previsti, ha provveduto a depositare, presso gli uffici del Dipartimento Interregionale, tutta la documentazione richiesta per la domanda di riammissione in serie D, ivi comprese, oltre al necessario bonifico e fidejussione, le liberatorie dei calciatori e dello staff tecnico a tutto febbraio 2020. Soddisfazione viene espressa dai vertici del sodalizio Granata perché questo rappresenta un momento di particolare positività in un contesto altrimenti molto turbolento per le note vicende legate alla retrocessione per COVID, per il quale, come noto, la società si sta muovendo su ogni fronte giurisdizionale. Attendiamo fiduciosi l’ufficializzazione delle graduatorie dei ripescaggi e, soprattutto, nei prossimi giorni, l’accoglimento della nostra istanza che è stata perfezionata con un giorno di anticipo sulla scadenza prevista per oggi.

“Siamo contenti – dichiarano all’unisono il Presidente Donadei e l’Amministratore Unico Antico – perché questo è il segnale di una società solida, che non lascia nulla al caso, che è convinta, come ha sempre sostenuto sin dall’inizio, che la stagione 2020-2021 vedrà il Nardò nella categoria che storicamente appartiene ai colori granata, cioè la Serie D. Forza Rossi, Avanti Nardò”