Con una rete di Alessandro Troia nel finale del primo tempo e il raddoppio di Amorese nella ripresa la Virtus Andria si sblocca e ottiene la prima vittoria stagionale.

 

Quarta giornata del campionato di Prima Categoria pugliese girone A, al “Fidelis” di Andria c’è il match che vede opporsi i padroni di casa della Virtus Andria e la Gioventù Calcio Cerignola.

I ragazzi di mister Sinisi cercano il riscatto dopo l’immeritata sconfitta di Molfetta contro la Virtus e nell’undici titolare i biancoazzurri ritrovano Cassetta al centro della difesa in coppia con Pasculli, Alessandro Troia rientra nella corsia difensiva sinistra.

Gli ospiti allenati da mister Schiavone, reduci dalla vittoria interna contro il Calcio Palo sono alla ricerca di continuità e affidano le chiavi dell’attacco all’esperto Pietro Compierchio.

Per quasi tutto il primo tempo, il match non decolla.

La contesa si mantiene spigolosa e non ci sono occasioni degne di nota.

Le due squadre provano a pungere ma le rispettive difese non si fanno cogliere impreparate, gli ospiti scorbutici non concedono quasi nulla agli andriesi che tuttavia sbloccano la gara al 45’.

D’Ambrosio mette scompiglio nella difesa ofantina e si guadagna un calcio di punizione dal limite; della battuta se ne incarica Alessandro Troia che con un fendente mancino fa secco Casieri.

Virtus Andria in vantaggio e con questo risultato si va negli spogliatoi.

Nella ripresa la Virtus mantiene il pallino del gioco senza mai rischiare le avanzate gialloblù.

Al minuto 69 il neo entrato Montrone viene steso sulla trequarti da Tarricone, il n. 2 ospite si becca il secondo giallo e lascia i suoi in 10 uomini.

La Virtus con un uomo in più cerca il raddoppio ma il sinistro al limite dell’area di Montrone al 74’ è sbilenco e termina sul fondo.

Ma è il preludio alla rete del raddoppio dei biancoazzurri che arriva al minuto 80: Quacquarelli sforna un assist perfetto per Domenico Amorese che appena entrato in area incrocia il suo destro e trafigge Casieri.

2-0 e seconda rete per il centrocampista andriese classe ’96.

Da segnalare l’esordio nelle fila della Virtus Andria del classe 2002 Manuel Losito, centrocampista entrato al posto di Amorese nei minuti finali.

La Gioventù Calcio Cerignola non riesce a reagire e così il match termina con la meritata vittoria degli uomini allenati da mister Sinisi.

Un’affermazione tanto voluta quanto cercata con determinazione dai biancoazzurri che riescono a trovare i 3 punti e il sorriso dopo le sfortunate prove di inizio torneo in una gara difficile e costellata dai cartellini sventolati dal direttore di gara da ambo le parti.

Sono 4 ora i punti in classifica dei federiciano murgiani che respirano e possono preparare la prossima gara che sarà in trasferta in terra foggiana ad Ordona contro la Nuova Daunia Foggia.

La Gioventù Calcio Cerignola torna a casa a mani vuote e nella prossima giornata ospiterà al “Cianci” il Real Sannicandro.

 

 

VIRTUS ANDRIA vs GIOVENTù CALCIO CERIGNOLA 2-0

 

VIRTUS ANDRIA: Simone, Abruzzese, Troia A., Addario S., Cassetta (46’ Addario A.), Pasculli, D’Ambrosio (64’ Montrone), Amorese (82’ Losito), Fiore, Quacquarelli (82’ Cipri), Capozza (79’ Mascoli).

A dispozione: Campanile, Di Chio, Di Palma, Cardinale. All. Cosimo Sinisi

 

G. C. CERIGNOLA: Casieri, Tarricone, Torelli (83’ Gaparro), Carducci, Marino, Marciano (72’ Zenga), Guglielmi, Pestilli, Compierchio, Di Paolo (78’ Conte), Sgarro (68’ Borrelli).

A disposizione: Angiolillo, Distefano, Di Pilato. All. Michele Schiavone

 

ARBITRO: Piergiorgio Lucanie della sezione di Molfetta

 

MARCATORI: 45’ Troia A., 80’ Amorese

 

NOTE: espulso Tarricone (GC) al 69’ per somma di ammonizioni. Ammoniti: Capozza, Quacquarelli, Fiore, Amorese (VA), Marino, Tarricone, Torelli, Di Paolo, Guglielmi, Zenga (GC)

 

 

 

ALESSANDRO POLICHETTI