Unione Calcio Bisceglie, è 1-1 a Vieste

Dopo il 2-2 di campionato, allo “Spina” matura un nuovo pareggio tra garganici e biscegliesi nella gara d’andata delle semifinali di Coppa Italia

464

Termina con un nuovo pareggio, questa volta per 1-1, la sfida-bis tra Vieste ed Unione Calcio, andata in scena nel pomeriggio odierno allo “Spina” della città garganica per l’incontro valevole come andata delle semifinali di Coppa Italia.
Tra i biscegliesi mister Di Simone deve fronteggiare l’assenza dello squalificato Guerra, cui seguono i forfait di Di Bari, Digiorgio, Ingredda e Cordisco. Il tecnico azzurro opta, così, per Cao tra i pali, richiamando dal 1’ Palumbo, Preziosa, Sgarra, Lorusso e Binetti.

Partono bene gli azzurri, con Papagni che dopo sei giri di lancette mette i brividi al Vieste, coordinandosi per il tiro dalla lunga distanza che incoccia la traversa.
Passano 3’ e l’Unione Calcio perviene al vantaggio, quando Lorusso scatta sul filo del fuorigioco e supera l’estremo Romano in uscita con un preciso diagonale.
La risposta dei padroni di casa è affidata ad una conclusione di Raiola al 12’, fuori misura. Dieci minuti più tardi ci prova il solito Colella con una punizione dalla distanza che si spegne sul fondo. Alla mezz’ora i biscegliesi hanno la chance del raddoppio ancora con Lorusso, che però non ne approfitta a tu per tu con Romano. La prima frazione si chiude con il tentativo da fuori di Ranieri che non impensierisce Cao.
La prima azione della ripresa è di marca garganica, con il tentativo al volo di Albano che non inquadra lo specchio della porta. Il gol è rimandato di pochi minuti: all’ottavo Ranieri è lesto nel tap-in sulla ribattuta della traversa del colpo di testa di Sollitto, sugli sviluppi di calcio d’angolo, marcatura che vale l’1-1 dei garganici.
I padroni di casa spingono sull’acceleratore ed al 13’ la difesa azzurra è costretta agli straordinari per respingere il tentativo a colpo sicuro di Albano.
Mister Di Simone gioca la carta Compierchio al 19’, chiamato a rilevare Lorusso, ed al 26’ l’attaccante azzurro suggerisce per Papagni che manda alto da ottima posizione.
Due minuti più tardi ci prova Colella con la specialità di casa, ma il palo evita il peggio per i biscegliesi.
Finale di gara di marca Vieste, con la sassata di Raiola al 41’ neutralizzata in grande stile da Cao. Ranieri in chiusura prova l’eurogol dalla distanza, ma il suo tentativo non inquadra lo specchio della porta.

Tutto rimandato alla gara di ritorno, quindi, tra Unione Calcio e Vieste, che si sfideranno nuovamente giovedì 28 novembre al “Di Liddo”.

Domenica 17 novembre gli azzurri torneranno in campo ancora in trasferta, rendendo visita al Molfetta (ore 16).

ATLETICO VIESTE – UNIONE CALCIO BISCEGLIE 1-1 (0-1 pt)

ATLETICO VIESTE: Romano, Lucatelli (10′ st Andrada), Sicuro, Albano, Sollitto, Ranieri, De Vita, Ricucci, Raiola, Colella, Gramazio. A disposizione: Innangi, Kanatè, Tantimonaco, D’Accia, Rinaldi, Trotta, Popa, Scirpoli. Allenatore: Aurelio Colalillo (Bonetti squalificato)

UNIONE CALCIO BISCEGLIE: Cao, Palumbo, Preziosa, Andriano, Dispoto, Sgarra, Zinetti, Binetti, Lorusso (19′ st Compierchio), Papagni (45′ st Mastrofilippo), Cicerello. A disposizione: Ferrugine, Bufi, Lavopa, Losacco, Di Ceglie, Amoruso, Musa. Allenatore: Luigi Di Simone.

MARCATORI: 9’ pt Lorusso (U), 8’ st Ranieri (V)

ARBITRO: Francesco Mallardi (Bari). ASSISTENTI: Pasquale Garofalo (Molfetta), Domenico Giordano (Molfetta).

AMMONITI: Raiola, Ranieri, Albano (V); Binetti, Andriano, Palumbo (U).