Virtus Andria, parla Giuliano Miani

108

Duro sfogo del Responsabile Dirigenti del Settore Giovanile della Virtus Andria contro i continui torti subiti dalla classe arbitrale, specie nella gara di domenica scorsa contro il Corato per il campionato Allievi Provinciali Under 17.

 

“Quello che è accaduto domenica scorsa, è solo una puntata della fiction che ormai va in onda dal 2009.

Personalmente sono tesserato con la Virtus Andria dal 2012, e sono stanco di vivere ogni santa domenica commedie del genere; ragazzi che si fingono arbitri, prepotenti, offensivi e maleducati, che pur di non ammettere l’errore umano si inventano referti al quanto vergognosi e fasulli.

Domenica il nostro mister degli Allievi, reo di aver chiesto spiegazioni su un presunto fuorigioco sul risultato di 3-1 a nostro favore, è stato allontanato dal campo e inibito fino a fine stagione.

Inoltre la rissa avvenuta all’ingresso degli spogliatoi è stata subito sedata da noi dirigenti tra cui lo stesso mister e i dirigenti avversari.

Come fa il signor arbitro a dire ciò se lui è corso negli spogliatoi a chiamare le forze dell’ordine per farsi accompagnare fuori??? Ma per quale motivo se all’arrivo immediato della Polizia noi eravamo fuori a discutere, ridere e scherzare amichevolmente con la dirigenza avversaria???

Non so perché ce l’hanno con noi, ma so che SIAMO STANCHI, siamo stanchi di questa situazione, siamo stanchi di rimettere soldi, faccia e dignità, SIAMO STANCHI DI ESSERE TRATTATI COSÌ!!!

 

Chiediamo alla sezione arbitrale di Barletta un incontro immediato, altrimenti potremmo anche prendere la decisione di ritirare la squadra dal campionato.