Calciowebpuglia.it ha raccolto i passi principali della conferenza stampa del commissario del Foggia Giannetti, del d.s. Nember e dell’avvocato Ardito.

Il Commissario Giannetti:

Stiamo provvedendo a rispettare tutti gli adempimenti che rappresentano la normale gestione di una società calcistica: dagli stipendi ai contributi, passando per l’iscrizione, che faremo nei prossimi giorni. Da questo punto di vista non ci sono problemi. Per quanto riguarda il processo sportivo, la società è assistita dall’avvocato Iudica, del foro di Milano, che difenderà la squadra al processo sportivo nell’udienza del 22 Giugno. Ho incontrato più volte l’avvocato: stiamo predisponendo insieme le memorie difensive, lui sotto l’aspetto legale, io quello tecnico. Abbiamo avuto un incontro col procuratore Federale, Pecoraro. Volevamo con forza smorzare le accuse verso il Foggia. Sull’esito dell’incontro? Sono fiducioso. Ho letto sui giornali di penalizzazione gravose, esemplari. Io non sono d’accordo su queste ricostruzioni. La situazione attuale mi induce a sperare che tutto finirà nel migliore dei modi. Sul provvedimento di revoca della MUTUALITÀ, proprio oggi presentato ricorso al tribunale federale. Riteniamo il provvedimento spropositato nei confronti della società. La cosa grave è che è stato adottato a voto segreto con voti degli altri presidenti. La nostra società era in assoluta buona fede nell’iter di presentazioni delle fidejussioni. Una fidejussione era stata già pagata, ma il giorno che doveva essere ritirata ci furono i provvedimenti a carico del presidente. La società Generali ha dunque ritirato la fidejussione. All’epoca il Foggia aveva già pagato stipendi. Poteva esserci certo una sanzione, perché la Fidejussione manca, ma la revoca della mutualità è veramente una sanzione spropositata. Cos’è la mutualità? Sono i contributi concessi a singoli società dalla Lega, per un importo di circa 2 milioni. È un danno enorme se si considera che il Foggia non ha un giorno di ritardo negli adempimenti. L’avvocato Catricalà ha presentato ricorso. Anche su questo siamo fiduciosi. Abbiamo chiesto la sospensione del provvedimento. A breve ci occuperemo dello stadio. Per quanto riguarda l’aspetto sportivo deciderà tutto Luca Nember. Il direttore resterà per due anni, fino al 2020.

Avvocato Ardito:

“Dobbiamo ridurre l’aspetto mediatico della vicenda, perché i fatti devono essere riportati nella giusta dimensione”

NEMBER:

L’obiettivo è la SERIE A in due anni. Sono rimasto per questo traguardo, per questa piazza e per farla tornare ai livelli che merita e che meritano i tifosi.

COMMISSARIO GIANNETTI

“L’incontro con la procura federale è stato molto cordiale. Abbiamo dimostrato il nostro impegno fermo per chiarire la posizione del Foggia. Si deve valutare la nostra posizione con più serenità perché è tutto testimoniato dal lavoro di commissario giudiziale.

NEMBER

“Con Stroppa eravamo in sintonia fino a due settimane fa. Nell’ultima settimana, ha cambiato radicalmente posizione. Non ce l’aspettavamo sinceramente. Avrà fatto le sue valutazioni. Noi abbiamo voltato pagina ed adesso siamo alla ricerca del profilo giusto per la panchina. Stroppa è ancora sotto CONTRATTO, ma per lui c’è stato un contatto con il Crotone. Il Foggia comunque vada cambierà allenatore Stiamo lavorando sotto traccia. Se un allenatore contattato aspetterà il processo per scegliere noi, allora NON sarà il nostro allenatore. Significherebbe che non in noi e nel nostro lavoro.

COMMISSARIO:

Il mio incarico dura fino a 19 settembre. Stiamo lavorando al Modello 231, lavoro che diventerà interessante per altre società che si preoccupate e mi hanno contattato per capire come ci muoveremo. Saremo da modello per gli adempimenti di legge. Una volta completato l’iter per il modello organizzativo esaurirò il mio compito. Non mi occupo di calciomercato. Solo contratti. Non c’è possibilità di slittamento del commissariamento.

NEMBER:

“Kragl? Operazione diversa rispetto a Stroppa. Lui è nostro ormai, come Camporese e Nicastro. Per Agazzi stiamo parlando con l’Atalanta, ma non c’è accordo.”

COMMISSARIO.

Il patteggiamento si fa in due, non è semplice, deve esserci accordo con la procura. Si deciderà con la proprietà il da farsi, dobbiamo discutere per individuare la soluzione più favorevole al Foggia Non c’è una penalità che riteniamo conveniente perché non ci sono precedenti in materia, non siamo ancora in grado di capire quale sia l’esito migliore.

AVVOCATO ARDITO

Sono fiducioso sulla penalizzazione. Lasciateci lavorare tranquilli”.

COMMISSARIO GIANNETTI

“Se non c’è sospensione della revoca della mutualità la società si farà carico di tutti gli impegni economici per l’iscrizione.

NEMBER

Sul mister abbiamo qualche idea, un identikit sulla base degli obiettivi a lungo termine fissati. Cerchiamo un allenatore libero e che sia il profilo giusto per andare in A in due anni. Per gli acquisti ho già incontrato qualche profilo. Mi piace parlare e confrontare con mister. Ho avuto richieste dalle categorie superiore, ma non mi sono sentito di lasciare la squadra in questa situazione. Devo ringraziare proprietà e il commissario del Foggia… ma anche io ho scelto il Foggia. Ho scelto di restare perché portare questa squadra in A deve essere uno stimolo ed una gratifica eccezionale per me. Da solo però faccio però. Siamo e saremo tutti importanti. Sto cercando un allenatore che sia – per concetti e caratteristiche – adatto ai giocatori che abbiamo. I giocatori sotto contratto che sono deferiti? In base a quello che succederà devo modificare le scelte di mercato.”

Luigi Garofalo.