Corda inibito per minacce all’arbitro. Un film già visto, come per i cambi degli allenatori.

139

Come in un film, già visto. Il Direttore Tecnico del Foggia, Ninni Corda, inibito fino al 31 ottobre per minacce all’arbitro nel sottopassaggio

Tutto già visto, lo scorso anno. Ninni Corda inibito dal Giudice Sportivo per atteggiamento irriguardoso e minaccioso nei confronti dell’arbitro al termine del primo tempo di Foggia-Bisceglie.

Ecco le motivazioni anche della squalifica di Gavazzi per una gara. Salterà Catanzaro-Foggia di domenica prossima:

“Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito da Irene Papi e dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Roberto Calabassi, nella seduta del 15 Ottobre 2020 ha adottato le deliberazioni che di seguito integralmente si riportano”:

GARA DEL 14 OTTOBRE 2020

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari:

DIRIGENTI NON ESPULSI INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO 31 OTTOBRE 2020 E AMMENDA € 500.00.

CORDA NINNI (FOGGIA) perché al termine del primo tempo di gara al rientro negli spogliatoi avvicinava l’arbitro assumendo un atteggiamento irriguardoso e minaccioso (r. c.c.).

CALCIATORI ESPULSI

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

GAVAZZI FABIO (FOGGIA) per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete senza ostacolo.