Il Lucera Calcio batte nettamente la Nuova Daunia Foggia e vola al secondo posto

486

Il Lucera Calcio agguanta il secondo posto nel girone A di Prima Categoria, battendo nettamente la Nuova Daunia Foggia e approfittando della sconfitta patita dall’Atletico Acquaviva. I biancocelesti, con i nuovi arrivi già ben inseriti, proveranno, ora, a proporsi come principale antagonista del Foggia Incedit, che, però, viaggia con il consistente vantaggio di sette lunghezze.

Il Lucera Calcio si presenta con la giusta concentrazione; ma, con la Nuova Daunia Foggia, ultima in classifica, e con in campo gli ex Valente, Acquaviva e Vallario, la gara è nervosa e non bella.
I padroni di casa prendono subito l’iniziativa del gioco e passano già al 13′, grazie a un rasoterra di De Nicola, che finalizza uno scambio tra De Rita e Balletta. I foggiani tentano una reazione, però, la loro manovra si arresta quasi sempre sulla trequarti; mentre il Lucera Calcio parte in contropiede, rendendosi ancora pericoloso. Tuttavia, al 31′, un colpo di testa di Perdonò passa di poco alla sinistra di Curci. Il Lucera Calcio si fa vedere ancora, al 39′, con un tiro lungo di Di Gioia che finisce alto; e un tentativo di De Rita che si perde a lato, al 46′.

La ripresa si apre, al 2′, con l’espulsione diretta, tra gli ospiti, di Perdonò, reo, secondo quanto appreso a fine gara, di avere insultato Bertozzi. In dieci, la Nuova Daunia Foggia cerca di compattarsi e di tenere il campo; il Lucera Calcio accelera.
All’8′, De Rita prova dalla distanza con poca fortuna. Il raddoppio giunge, al 18′, quando Conticelli entra in area e beffa Valente di precisione. I neroverdi si proiettano in avanti con tentativi più che altro velleitari, subito neutralizzati dalla retroguardia di casa; Curci non corre rischi. Efficace è, invece, il contropiede di Mamah, al 24′; sulla corsia di destra, il nigeriano vola e serve al centro per l’accorrente Santoro, che insacca da un metro, festeggiando col goal il suo esordio a Lucera.
Rimangono da segnalare i tiri entrambi di poco fuori, di Vallario, al 30′; e di Favilla, al 44′.

Dopo il fischio finale, vecchie e nuove ruggini accese dai dissapori della gara scatenano il solito parapiglia. Spintoni, parole grosse ed è quasi rissa. Il faiy-play, qualunque cosa significhi questa espressione, continua a latitare.

Domenica prossima, visita all’Ideale Bari, un test apporpriato, che dirà quanto realmente vale il nuovo Lucera Calcio.

Reti: 13’pt, De Nicola; 18’st, Conticelli; 24’st, Santoro.

LUCERA Curci, Conticelli, Pellegrino, De Nicola, Di Gioia, Favilla, Simone D., De Rita, De Paolis (17’st Santoro), Balletta (26’st Ricci) , Mamah (26’st Simone G,). All. Bertozzi.