Vittoria importantissima per il Bari che ha sconfitto 3-0 il Picerno nel match della ventiseiesima giornata di Serie C. Con le reti di Laribi e Antenucci nel primo tempo e il sigillo finale di Scavone nella ripresa, i galletti sono riusciti ad approfittare del rallentamento della Reggina portandosi riducendo lo svantaggio dalla capolista a 6 lunghezze.
Partita subito in discesa per la squadra di Vivarini a segno con una pennellata su punizione di Laribi. Il raddoppio è arrivato alla mezz’ora con la sedicesima rete stagionale di Mirco Antenucci. Picerno quasi mai pericoloso se non nella ripresa con il neo-entrato Esposito, il primo gol stagionale di Scavone, subentrato nella ripresa ha fatto definitivamente calare il sipario sulla sfida del San Nicola.
Confermata la formazione attesa alla vigilia con il ritorno di Di Cesare e Schiavone Al 4’ primo tiro della gara con Laribi, conclusione fuori bersaglio. La mira dell’italo-tunisino è decisamente migliore al 9′ quando con un perfetto calcio di punizione dai 25 metri infila Pane. Splendida esecuzione del fantasista biancorosso. Padroni di casa vicini al raddoppio al 19’ con un colpo di testa del capitano Di Cesare fuori dallo specchio non di molto. Il copione della partita è chiaro: il Bari attacca a spron battuto, il Picerno prova a farsi vedere in contropiede. Scoccata la mezz’ora i galletti raddoppiano: Simeri lavora un ottimo pallone per Antenucci che pur difettando nel primo controllo riesce a scaricare un sinistro rabbioso per il provvisorio 2-0. Il primo tiro in porta del Picerno arriva al 43’ con un tentativo dalla distanza di Vrdoljak.
La ripresa inizia con il Bari all’attacco. La prima occasione del secondo periodo porta la firma di Di Cesare in proiezione offensiva: sinistro del centrale biancorosso respinto in corner da Pane. Dopo una decina di minuti lascia il campo Romizi, applauditissimo dai suoi ex tifosi: al suo posto Esposito, cambio offensivo di Giacomarro che prova a rivitalizzare i suoi. I galletti vanno vicino al tris sugli sviluppi di un corner con una zampata di Ciofani respinta sulla linea. Al 58’ reclama il Picerno per un contatto in area di rigore su Esposito, l’arbitro lascia giocare. Un minuto più tardi è lo stesso Esposito ad andare al tiro con una conclusione che termina fuori di poco. Al 79’ punizione di Esposito alta di poco sopra la traversa. A 10’ dal termine finisce la partita di Laribi e Antenucci, applauditissimi dal pubblico del San Nicola: dentro D’Ursi e Terrani. Il terzo gol del Bari giunge all’82’ con un colpo di testa di Scavone soltanto smanacciato da Pane: primo acuto stagionale del centrocampista.

Bari-Az Picerno: 3-0
Marcatori: 9’ Laribi, 31’ Antenucci, 82’ Scavone
Bari: Frattali; Ciofani, Sabbione, Di Cesare (85’ Berra), Costa; Maita (69’ Scavone), Bianco, Schiavone (85’ Folorunsho); Laribi (80’ Terrani); Simeri, Antenucci. A disp. Marfella, Liso, Pinto, Corsinelli, Costantino. All. Vivarini.
Az Picerrno: Pane; Ferrani, Fontana (90’ Ruggieri), Priola; Guerra (74’ Cecconi), Romizi (54’ Esposito), Vrdoljak (74’ Donnarumma), Pitarresi, Vanacore; Nappello (74’ Squillace), Santaniello. A disp. Cavagnaro, Mancini, Ripa, Lorenzini, Melli, Orsi. All.: Giacomarro.
Arbitro: Di Graci di Como
Assistenti: Ceccon-Cataldo
Note: ammoniti Schiavone, Ciofani (B), Santaniello, Squillace (P). Recupero: 1’ pt; 3’ st. Spettatori: 11.584 (7806 abbonati, 214 ospiti).