Brindisi, mister Ciullo: “Complicato allenarsi a casa. In quattro per la serie C”

233

Nonostante una stagione turbolenta, il Brindisi ad oggi sarebbe salvo: con 31 punti in classifica, la compagine pugliese ne ha due di vantaggio sulla Fidelis Andria, ultima squadra in zona playout. Reduce dal pareggio importante sul campo del Bitonto, il Brindisi dovrà lottare fino alla fine per mantenere la categoria. Di questo ed altro abbiamo parlato con il tecnico Salvatore Ciullo, il quale ci ha cordialmente concesso un’intervista telefonica: “Per le difficoltà che abbiamo, oggi siamo salvi e ci fa piacere. Potevamo avere qualche punto in più per le prestazioni fatte, ma vabbene così. Stiamo lottando per mantenere la categoria, posso ritenermi soddisfatto per quanto fatto finora“.

Sulle difficoltà legate ad un lungo stop: “Possono essere tante. I ragazzi oggi hanno dei problemi anche ad allenarsi, a casa si può fare poco per mantenersi in forma; fin quando non si uscirà per allenarsi insieme, sarà complicato. La situazione è critica, stare fermi un mese e mezzo è una problematica seria; dovremo essere bravi con il mio staff per tirare fuori il meglio nelle ultime otto partite. Certo è che più tardi si ricomincia, peggio è“.

Sulla lotta alla serie C: “Secondo me le prime quattro sono tutte in lizza. Bitonto e Foggia sono più avanti, ma io vedo molto bene anche il Sorrento, autore di un grande campionato, così come il Cerignola. Anche perché, quando e se si rientra, diventa un altro campionato“.