Ore calde in casa Brindisi non solo per il tema iscrizione ma anche per una possibile svolta societaria. Sarebbe pronta infatti, come confermato da fonti ben informate, una cordata di imprenditori salentini e brindisini disponibile a rilevare il 100% delle quote del sodalizio biancazzurro. Uomo di riferimento in questa trattativa sarebbe il direttore sportivo Mino Manta che ha già ricoperto questo ruolo nella società adriatica nella stagione 2017/18 portando il Brindisi alla vittoria del campionato di Promozione. Il gruppo sarebbe composto da alcuni imprenditori del territorio brindisino e leccese che avrebbero già avuto i primi contatti con i soci locali del Brindisi e sarebbero pronti nei primi giorni della prossima settimana a formalizzare questo interesse chiedendo un incontro con l’amministrazione comunale. In realtà questo potrebbe anche non essere l’unico gruppo interessato a rilevare il Brindisi.

Nei giorni scorsi infatti durante l’incontro tra tifosi e amministrazione, dai supporter adriatici sarebbe emersa anche la voce di un gruppo imprenditoriale romano interessato al Brindisi partendo anche in questo caso da un azzeramento totale di soci e cariche con un interessamento riguardante l’intero pacchetto delle quote societarie. Intanto in questi giorni l’attuale società adriatica è a lavoro per chiudere il tema liberatoria con i primi pagamento ed alcuni acconti che sarebbero stati inviati ai tesserati adriatici e riferiti alle spettanze della passata stagione. Un lavoro costante per giungere ad avere la documentazione necessaria all’iscrizione al prossimo campionato che scadrà il prossimo 24 luglio.