Trani – Dopo vari nuovi innesti in squadra è tempo per la Utd Sly Trani anche di un’altra riconferma di qualità. Solidità, esperienza, fisicità e rapidità ecco il biglietto di presentazione di Salvatore Cannito detto Sasà.

Centrale di difesa, classe 1990 vestirà la maglia numero 90 andrà a formare un pacchetto arretrato, un muro non facile da aggirare, agli ordini di mister Claudio De Luca prende forma una squadra che potrà contare sull’ennesimo innesto di qualità in vista del campionato di Eccellenza 2020/21.

Il curriculum calcistico, quello di Cannito che vanta un’importante passato. Inizia dal settore giovanile del Genoa, dove è proseguita con tutta la trafila partendo dagli Allievi Nazionali terminata nella formazione Primavera (dal 2007 al 2010), della quale fu capitano e con la quale ha vinto: Scudetto, Coppa Italia e la Supercoppa Italiana.

La sua carriera calcistica “senior” comincia subito tra il professionismo in Liguria con la Virtus Entella, in Serie C2 dal 2010 al 2012, per poi spostarsi l’anno successivo al Derthona in Serie D.

Nel 2014 in Puglia, esattamente ad Altamura, formazione con la quale è stato protagonista del ritorno in Serie D della Team Altamura: dal 2014/18 veste la maglia dei murgiani, disputando tre campionati di Eccellenza Pugliese e uno di Serie D. Trova modo successivamente di mettersi in mostra (2018/19) tra Corato e Molfetta, prima di sposare il progetto United Sly in Promozione la scorsa estate.

  • Salvatore Cannito : «Sono orgoglioso di vestire questi colori e di approdare in una piazza come Trani. Quando ho scelto questa società, l’obiettivo era proprio l’Eccellenza e ora è finalmente realtà. Non vedo l’ora di cominciare».

Dice di lui il DG Pierluigi De Lorenzis: «Non abbiamo avuto dubbi su Salvatore, il suo acquisto lo scorso anno era improntato su una programmazione biennale e così è stato»

ENZO CHICCO