Il centrocampista della Fidelis Andria, Stefano Manzo, ha parlato a La Gazzetta del Mezzogiorno della prossima stagione calcistica.

Queste le sue parole: “Difficile fare ipotesi sul campionato che sarà. Le società stanno facendo mercato, ma tutte devono completarsi. Altro aspetto non da poco sarà la presenza del pubblico sugli spalti, spero che sia pur in numero ridotto i tifosi possano seguire le partite dal vivo perché gli ultras andriesi sono un valore aggiungo per noi. La mia scelta è stata ragionata, condivisa e ricca di motivazioni. Andria è una delle piazze pugliesi più blasonate e di spessore. Sono stato a lungo corteggiato dal direttore sportivo Di Bari e dal tecnico Panarelli. Quest’ultimo mi ha voluto a tutti i costi, anche perché abbiamo già lavorato insieme a Taranto. Il progetto che mi è stato presentato mi è piaciuto e non ho avuto esitazioni ad accettare la proposta. Non ho alcun timore a giocare in queste piazze difficili. Anzi, proprio in queste realtà riesco a esprimermi al meglio. Non mi piace fare promesse, ma dico solo che ci vogliamo divertire e vogliamo far divertire il pubblico andriese, che ha tanta voglia di rivedere buon calcio”.