Vince e convince l’Asd San Marco del presidente Aniello Calabrese per 2 a 1 contro l’ostico Vigor Liberty Bari.
Che non sarebbe stata una partita facile lo si poteva dedurre fin dalle prime battute in cui i baresi si sono difesi ad oltranza con tutti gli uomini nella propria metà campo.
Il tema della gara è stato per novanta minuti sempre lo stesso con i ragazzi dell’Avv.Daniele in costante pressione e i baresi inchiodati davanti al proprio portiere.

Al quindicesimo minuto primo squillo dei celeste granata di mister Iannacone con Quaresimale il cui tiro termina fuori di poco.
L’Asd San Marco preme, ma gli ospiti si difendono bene. Saranno tantissimi i traversoni di “Freccia Rossa” Augelli neutralizzati da una buona difesa.
Poche le occasioni da gol durante il primo tempo in cui spesso Salerno e company cincischiano nell’ultimo passaggio.
A cinque minuti dal termine del primo tempo succede l’incredibile: Tenzone riceve palla al limite e lascia partire un fendente che si insacca all’incrocio dei pali per l’immeritato vantaggio ospite. Sarà l’unico tiro in porta in novanta munuti degli ospiti.
La reazione dei ragazzi di mister Iannacone è veemente e in quindici minuti ribaltano il risultato asfaltando i malcapitati avversari.
Al rientro in campo è subito bomber Salerno a suonare la carica sfiorando il gol di testa sull’ennesima pennellata di Augelli.
Dopo due minuti Quaresimale mette a sedere due avversari, ma calcia debolmente tra le mani di Colagrande. Il gol del pari è nell’aria e puntuale giunge al sessantesimo quando un inafferrabile Quitadamo servito da uno straordinario Montemitro giunge in area, supera il diretto avversario e viene steso per il sacrosanto rigore che bomber Salerno realizzerà.
Sulle ali dell’entusiasmo capitan Ferrantino e company surclassano gli avversari in ogni zona del campo. Ci prova Ferrantino dalla distanza, ma Colagrande dice ancora no.
Al settantesimo su corner perfetto di Coco bomber Salerno sale in cielo e gonfia la rete di testa per il meritato vantaggio.
A quindici dal termine Quitadamo salta tre avversari e velocissimo si dirige verso la porta quando Azzariti lo trancia da tergo meritandosi il rosso diretto.
Subito dopo Viola ha la palla del tris, ma calcia debolmente tra le mani del portiere.
All’ottantesimo palla gol per Solimando che tarda la conclusione e si lascia anticipare.
Gli ultimi cinque minuti gli ospiti provano a creare qualche mischia, ma gli ottimi De Cesare e Fiorentino non concedono nulla.
Termina così il debutto in casa per i campioni celeste granata che dedicano questa vittoria a tutti gli addetti ai lavori targati Asd San Marco che ogni giorno lavorano dietro le quinte per garantire il top.

Le parole di mister Iannacone a fine gara: “Quando una squadra viene ad affrontarti in questo modo non è mai facile trovare la via del gol, figuriamoci poi se passi in svantaggio.
I miei ragazzi sono stati straordinari, hanno fatto la gara per novanta minuti interpretando bene due sistemi di gioco.
Non si sono scomposti nonostante lo svantaggio del primo tempo e hanno ripreso la gara con personalità e tanta voglia di vincere.
Non siamo stati lucidissimi sotto porta, ma in questo periodo ci sta. Ora è importante prendere punti e lo stiamo facendo giocando anche bene. Penso sia un risultato giusto che poteva essere anche più largo se fossimo stati più cinici. Faccio i complimenti all’autore dell’eurogol degli ospiti Alfredo Tenzone capace di fare queste prodezze all’età di 41 anni, è un esempio per tanti giovani”.