Pareggio giusto che ridà fiato al Veglie dopo tre sconfitte consecutive, ma rimanda ancora la prima vittoria interna del campionato.I biancazzurri scendono in campo con le importanti assenze di capitan Lillo e di Zecca (squalificati ) e di Baba ancora indisponibile per motivi familiari.
Le emozioni sono poche, tranne quelle del fortissimo vento di scirocco. Iniziano meglio i padroni di casa che, al 13′,chiamano alla parata non difficoltosa il portiere ospite con Cortese ; al 23′ Keita manda sul fondo w al 24′ lo imita Cortese.poi,gli ospiti prendono in mano le redini del gioco e al 28′ spediscono sul fondo con un tiro di Macchia,al 32′ impegnano ancora Fina con una conclusione di Carlà e,al 41′ ,un calcio di punizione di Caravaglio viene sventato in calcio d’angolo.

Nella ripresa, al 5′, Carlà parte in contropiede e segna con un gran tiro sotto la traversa.Poi, la partita ristagna e il Veglie sembra smarrirsi.Ma, nei minuti finali, arriva il Pareggio: Cortese viene atterrato in area dal portiere ospite e trasforma imparabilmente il calcio di rigore per la sua sesta rete stagionale. Gli ospiti, nervosissimi, rimangono in nove,e al 47′ Cortese manda alto di testa. Al 48′, il Veglie rischia la beffa, ma Fina è bravo a neutralizzare la conclusione dell’ex Carrozzo.

Veglie: Fina ; Sambati, Tundo; Cezza (s.t. 18′ Giannuzzi), Bergamo (s.t. 46′ Fanigliulo ), Gigante: Ghazi (s.t. 27′ Quarta ), Mancini, Petruzzella, Keita, Cortese.
In panchina : Margiotta, Giannotta, Di Noi, De Mauro, Panzanaro, Mahamud.
All.: Tondi

Brilla campi
: Napoli; De Vincentis, Petracca; De Ventura (s.t.32′ Sforza ), Buono, Papa; Giannotti, Caravaglio, Macchia (s.t. 27′ carrozzo), Carla’, De Lorenzis.
In panchina : Pendinelli ; Iaia, Mignone, Caputo, Perlangeli, Cassone, Resinato.
All.:Patruno

Arbitro: Minerba di Lecce
Reti: s.t. 5′ Carla’, 38′ Cortese su rigore
Note: espulsi al 36′ s.t. De lorenzis, al 45′ s.t. Carla’