Bari-Carpi 2-0

444

Ed ora i playoff. Il Bari vince l’ultima gara della stagione e consolida il sesto posto in classifica. Nel Bari rientra Oikonomou dopo l’infortunio che l’ha tenuto diversi mesi lontano dal campo. Grosso schiera Brienza, Galano e Anderson dal primo minuto. Però i primi due affondi sono di marca emiliana. Al 3′ grande parata di Micai sul tiro di Garritano. Lo stesso Garritano si ripete, dieci minuti più tardi. Questa volta è la traversa a negare il vantaggio. Il Bari riorganizza la manovra e risponde al 21esimo con un tiro da fuori aria di Iocolano deviato in angolo da Serraiocco. Il Bari aumenta la pressione. Al 27′, Nenè serve magistralmente Galano che s’invola verso la porta e trafigge il portiere. Quattordicesima rete stagionale. Ad un minuto dall’intervallo, ci pensa il solito Brienza a deliziare gli oltre sedicimila spettatori del San Nicola. Tiro da fuori aria e palla all’incrocio.

Partita che riprende con il Bari attento a difendersi e Carpi in avanti. Prima azione di rilievo dopo quasi un quarto d’ora. E il Carpi ad andare vicino al gol in due occasioni. Bravo l’estremo difensore biancorosso ad opporsi. Il Bari controlla agevolmente la partita fino al triplice fischio.
Bari-Carpi: 2-0
Marcatori: 27′ Galano (B), 44′ Brienza (B)
BARI (4-3-3): Micai; Oikonomou, Marrone, Balkovec, Anderson, Henderson, Brienza (43′ Petriccione), Iocolano (27’st Cissè), Tello, Galano (33′ Improta), Nenè. A disposizione: De Lucia, Petriccione, Basha, Kozak, Cassani, Morleo, Diakhitè, Improta, Cissè, Floro Flores, Busellato, Gyomber All. Grosso.
CARPI (4-4-1-1): Serraiocco, Sabbione (33′ Mbakogu), Verna, Melchiorri, Poli, Ligi, Garritano, Calapai, Mbaye, Pachonik (33′ Bittante), Jelenic (22’st Saric). A disposizione: Brunelli, Colombi, Capela, Mbakogu, Bittante, Saric, Pasciuti. All. Calabro.
Arbitro: Pillitteri di Palermo
Assistenti: Formato, Scatragli
4° uomo: Garofalo
Espulso: Grosso (B)
Ammoniti: Ligi (C), Tello (B)