Us Città di Fasano e Telethon insieme: sabato scorso, nella galleria del centro commerciale Conforama di Fasano, una delegazione di calciatori e di addetti ai lavori era presente nello stand allestito appositamente per l’occasione per la distribuzione dei cuori di cioccolato. Iniziativa che ha mostrato e palesato quanto la società del presidente D’Amico e dell’associazione “Il Fasano siamo noi” sia attiva nel sociale e sul territorio, sensibile a determinate fattispecie più importanti di una semplice gara.

Una iniziativa nata nel 1966 negli Stati Uniti d’America, grazie all’attore famoso, Jerri Lewis, voluta per di raccogliere fondi per la ricerca sulla distrofia muscolare e non solo. Telethon è stata creata in Italia nel 1990 da Susanna Agnelli in collaborazione con l’Unione italiana lotta alla distrofia muscolare (Uildm) per finanziare e promuovere ricerca scientifica sulle malattie genetiche, malattie rare. Con i fondi raccolti, grazie alla omonima maratona televisiva in onda sulle reti Rai, alle iniziative di raccolta, alla rete dei partner e alla rete dei volontari sul territorio, la Fondazione Telethon ha scoperto la cura della ADA-SCID, malattia che costringeva i bambini che ne erano affetti a vivere dentro una bolla sterile (da qui il termine “bambini bolla”).

L’Us Città di Fasano era presente alla bellissima ed importantissima iniziativa di sabato scorso con i calciatori Mambella, Guarnieri, Diop, Forbes, Serri, Ganci ed una rappresentanza societaria.