Importantissima affermazione esterna dei biancoazzurri che tornano da Stornarella con tre punti di platino in chiave salvezza.

 

Seconda giornata di ritorno del campionato di Prima Categoria pugliese girone A, al “Gaetano Scirea” di Stornarella c’è la sfida salvezza tra i padroni di casa dello Stornarella e la Virtus Andria.

Il team foggiano guidato in panchina da mister Giuseppe De Martino nelle ultime settimane ha cambiato pelle con diversi innesti specie dal mercato degli svincolati, la squadra di mister Vito Fanelli invece si presenta in terra foggiana con tante defezioni tra infortuni, indisponibilità e squalifiche e sono 14 gli uomini abili e arruolabili in distinta.

I primi 10 minuti del match sono ad appannaggio della squadra di casa che da ultima in classifica vuole risalire la china, così al 7’ da un’azione d’angolo e dopo una deviazione in mischia la sfera scheggia il palo. Due minuti dopo ancora un legno colpito dai padroni di casa con un colpo di testa dopo azione d’angolo, la sfera incoccia la traversa.

Scampato il pericolo i biancoazzurri andriesi ci provano al 10’ con Caputo ma il suo sinistro termina a lato. La Virtus insiste e al 13’ trova il vantaggio con un bel destro al volo di Giuseppe Di Palo. Non paga del vantaggio la squadra di mister Fanelli sfiora il raddoppio al 19’ con Francesco Amorese il quale lanciato in area di rigore arriva a tu per tu col portiere locale Consalvo, calcia ma la sfera è respinta dal n. 1 di casa.

Al 40’ e al 44’ ci prova due volte Fiore per la Virtus Andria: nella prima occasione è bravo Consalvo a respingere il destro del centravanti andriese mandando la sfera in angolo, nella seconda invece dopo un batti e ribatti in area di rigore il n. 9 ospite trova una conclusione che impegna severamente Consalvo nella respinta ma è il preludio alla rete del raddoppio della Virtus.

Infatti al 45’ Francesco Amorese si inventa una conclusione a giro che trafigge Consalvo e porta meritatamente i suoi sul doppio vantaggio.

Seconda rete consecutiva in campionato per lui e Virtus Andria che va al riposo sul 2-0.

Nela ripresa ti aspetti una reazione veemente dei padroni di casa ma la Virtus controlla agevolmente e anzi al 67’ trova il tris con Mattia Zecchillo il quale dopo un’azione insistita sulla fascia destra arriva in area di rigore e col destro fulmina un incerto Consalvo.

Mister De Martino corre ai ripari operando qualche cambio ed in effetti la squadra di casa cerca di rifarsi sotto.

Infatti al 72’ il direttore di gara Forcella della sezione di Foggia vede un fallo di mani in area andriese ed assegna il penalty allo Stornarella, dal dischetto realizza Vaccarella.

Lo Stornarella ci crede, la Virtus controlla ma al 91’ arriva la rete che dona speranze ai padroni di casa con Malavisi che di testa batte e beffa Zingaro proteso in uscita.

Ma è troppo tardi, la gara termina con la meritata vittoria ospite.

Tre punti di vitale importanza per i biancoazzurri di mister Fanelli che in piena emergenza sono stati capaci di fare gruppo e conquistare una vittoria di platino in chiave salvezza e per lo più ottenuta in trasferta in uno scontro diretto.

15 sono ora i punti della Virtus che torna a +2 sulla zona playout e respira.

Nella prossima gara la Virtus Andria sarà impegnata al “Sant’Angelo dei Ricchi” contro l’Ideale Bari mentre lo Stornarella che resta ultimo a quota 9 punti renderà visita alla Virtus Molfetta.

 

STORNARELLA vs VIRTUS ANDRIA 2-3

 

STORNARELLA: Consalvo (68’ Valente), Ferramosca, Palumbo, D’Ercole, Pazienza, Calabrice (70’ Daniello), Cipollino (46’ Cognetti), Gargano (46’ Dakkaoui), Malavisi, Vaccarella, D’Angelo.

A disposizione: Ricciardi, Ciffo, Gervasio. All. Giuseppe De Martino

 

VIRTUS ANDRIA: Zingaro, Zecchillo, Montrone, Caputo, Addario, Rizzi, Amorese F., Amorese D., Fiore, Civita, Di Palo (92’ Di Palma).

A disposizione: Nicolamarino, Paradiso. All. Vito Fanelli

 

ARBITRO: Alessio Forcella della sezione di Foggia

 

MARCATORI: 13′ Di Palo (VA), 45′ Amorese F. (VA), 67′ Zecchillo (VA), 72′ Vaccarella su rigore (S), 91′ Malavisi (S)

 

NOTE: ammoniti Ferramosca, Calabrice, Gargano, D’Angelo (S), Montrone, Amorese F. (VA)

 

 

 

Ufficio Stampa Polisportiva Virtus Andria