Gravina-Nola 4-0, bianconeri travolti allo “S. Vicino”. Scaringella protagonista

469

Allo stadio “S. Vicino” in campo la trentaduesima giornata del campionato di Serie D girone H, i padroni di casa del Gravina Calcio ospitano i campani del Nola. Gara fondamentale in ottica salvezza per i bruniani, mentre i pugliesi hanno poco altro da chiedere a questo campionato dopo aver raggiunto una tranquilla salvezza e sfiorato i playoff.

Inizio veemente dei padroni di casa che in appena 120” sfiorano due volte il vantaggio con Scaringella, nel primo caso conclusione disinnescata da Gragnaniello mentre nel secondo la mira è imprecisa. Non si placa la spinta del Gravina, al 10′ tentativo di Mady deviato in calcio d’angolo, poi dopo l’ennesimo tentativo di Scaringella arriva un clamoroso palo di Stoia che mette i brividi a Loliva. Il giovane attaccante si ripete al 23′ con un bel tiro che sorprende la retroguardia di casa, il legno salva ancora una volta il portiere.

Il ritmo cala per qualche minuto, dopo diverse occasioni da una parte e dall’altra. Quando sembra che la prima frazione debba concludersi sullo zero a zero, arriva il guizzo del capitano del Gravina, Chiaradia beffa il portiere del Nola. Neppure il tempo di assimilare lo svantaggio che il Nola è costretto ad incassare il raddoppio, fallo da rigore e rosso per Esposito Pasqualino, dagli undici metri Scaringella non perdona e permette ai pugliesi di chiudere sul due a zero la prima frazione.

Ad inizio ripresa i padroni di casa si rendono nuovamente pericolosi, prima Potenza e poi Mady sfiorano il tris. Flebile sussulto del Nola che al 57′ ci prova con un tiro di Vaccaro. Trova un pizzico di coraggio in più la formazione ospite che al 63′ ha l’occasione per riaprire la partita, ma dagli undici metri Gennaro Esposito si fa ipnotizzare da Loliva. Passato lo spavento, i locali riprendono il proprio forcing offensivo che al 72′ porta al tre a zero di Scaringella, doppietta per quest’ultimo.

Appena un giro di lancette e bomber Santoro mette il proprio nome sul tabellino dei marcatori, poker gialloblù al Vicino. Nei minuti finali ancora padroni di casa pericolosi, all’82’ ci riprova Santoro, palla a lato non di molto. Termina dunque quattro a zero la contesa, il Gravina conferma il suo ottimo stato di forma, mentre per il Nola si avvicina lo spettro dei playout a due gare dal termine.