La sospensione dei campionati, le poche certezze per il futuro stanno rendendo sempre più complicata la vita a tanti allenatori, sia a quelli che erano in ” sevizio”, che ai tanti che sono alla ricerca di un posto al “sole”. Tra i tecnici a riposo forzato, quello che più degli altri sta soffrendo maledettamente, è Valerano Loseto, 50 anni, attuale tecnico dell FBC Gravina, squadra militante nel girone “H” della serie “D”. Con le notizie poco rassicuranti che arrivano da Roma, il tecnico barese, abituato da sempre alla libertà dei campi, si sente come un leone in gabbia e, dalla voce con cui ci parla, intuiamo che la “sfera” sta girando al massimo. ” Non riesco a capacitarmi ancora per quello ch’è successo. In 37 anni di  calcio, prima da giocatore e poi da tecnico non mi era mai capitato niente di simile. Come  tutti gli addetti ai lavori, ci sentiamo “nudi” e con il morale a terra. Riflettiamo sul passaro, ma sopratutto  guardiamo con ansia  il futuro, che  al momento si prevede pieno di incertezze. Lo stop dei campionati, è arrivato nel momento meno opportuno”. A Gravina dal novembre 2018 Valeriano Loseto, supportato anche da società e pubblico,  dal quart’ultimo posto,era riuscito con il suo gruppo a chiudere la stagione in settima posizione, dopo aver battuto nel corso del campionato squadroni come Taranto e Cerignola. Una squadra compatta anche nel corso della corrente stagione,2019-2020, che dopo qualche intermezzo un pò sfortunato, il tecnico barese, al triplice fischio di sospensione, era riuscito a riportare la squadra in zone tranqulissime di classifica. Con il passare dei giorni, in attesa delle decisioni del Consiglio Federale, Loseto si interroga sul proprio futuro,ma in generale sul futuro del calcio dilletantistico : ”  Con la crisi che ha attanagliato l’intera economia nazionale, ci saranno ancora aziende che vorranno continuare a sponsorizzare il calcio? Quante squadre avranno la forza econonica  di iscriversi al campionato? E sopratutto, che ne sarà di noi allenatori? A Gravina, società composta  da gente seria, per me non ci dovrebbero essere problemi, ma in generale mi chiedo: le società, avranno il buon senso di scegliere gli allenatori meritevoli o, come già accaduto in passato, sceglieranno il proprio tecnico sulla spinta proveniente ” dall’esterno”, sbagliando, ma fidandosi  del faccendiere di turno”.

Mimmo De Gregorio x calciowebpuglia”

( Riproduzione vietata)-

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail