Serie D: Se possibile, si giocherà fino a giugno come in A.

252

Il rinvio degli Europei apre nuovi scenari sulla chiusura dei campionati, quando sarà possibile tornare a giocare

La videoconferenza dell’Uefa che ha stabilito il rinvio di un anno degli europei di calcio, ha dato il via libera alla e priorità di conclusione dei campionati nazionali e continentali. Quindi spazio alle varie leghe nazionali, quando tutto il caos causato dal Coronavirus sarà terminato, compresa la Serie D e il duello Bitonto-Foggia per la conquista di un posto al sole, con i neroverdi in vantaggio di un punto sui calciatori di Ninni Corda. Quando si riprenderà, però, ad ora non è dato saperlo. La situazione è ancora tutta da stabilire e il blocco fino al 25 marzo si protrarrà quasi automaticamente al 3 aprile. verrà tutto rispettato. Ma si andrà anche oltre. Di fatto, tante società resteranno ancora ferme per molto tempo, alcune hanno addirittura tanti giocatori in quarantena e qualche contagiato. Ipotizzare la ripresa è praticamente impossibile. Il 19 aprile sarebbe una data da tenere in rosso sul calendario, ma ci vorranno almeno un paio di settimane di preparazione e allenamenti prima di tornare a giocare e visti gli avvenimenti attuali sembra più una previsione positivista. Se ne parlerà probabilmente a maggio. Di certo secondo le direttive dell’Uefa, ci sono due aspetti. Il primo è che si riprenderà soltanto in caso di assoluta garanzia di tranquillità, il secondo è che tutto dovrà poi terminare entro il 30 giugno. Termine della stagione e data di scadenza dei contratti con i calciatori e membri degli staff societari.

Fabio Lattuchella