Trani – Sofferta vittoria del Trani ma di carattere contro una Unione Calcio Bisceglie poco incline a recitare il ruolo di vittima sacrificale. Nonostante gli ospiti reduci dal passaggio del turno in Coppa Italia, gara disputata in settimana e dalla quale si presagiva una squadra meno brillante e forse stanca per un ipotizzato calo fisico che avrebbe potuto condizionare la tenuta dei calciatori soprattutto nella seconda fase del match, in parte avvertita ha costretto la Vigor a stringere i denti più del dovuto per portare in porto la vittoria.

La doppietta di Picci, un gol per tempo ed il gol ospite di Cordisco stabiliscono il risultato finale di un match che rilancia il Trani dopo la sconfitta esterna di Barletta sponda Audace e la mantiene nei quartieri alti della classifica.

Al netto del risultato e nonostante le due formazioni che hanno chiuso il match in dieci, espulsione di Losacco del Bisceglie per fallo in area su Moussa, mentre per la Vigor il laterale basso di sinistra Muciaccia per doppia ammonizione, premia la squadra che maggiormente ha saputo osare.

Il primo tentativo pericoloso dopo una fase di stallo arriva al 33’ del pt. con Picci, bravo a cogliere l’occasione lanciata da Negro ma l’estremo ospite respinge. Caio, tre minuti dopo rimedia ad una prima uscita poco efficace ma rimedia sulla conclusione di Campanella. Al terzo tentativo la Vigor passa: Mazzilli crossa in area e Picci, “specialità della casa”, insacca.

Nel secondo tempo l’U.c. Bisceglie dopo soli 4 minuti resta in dieci. Il Trani spinge sull’ acceleratore e al 16’ st Picci, atterrato in area da Cao si guadagna il penalty dagli undici metri che si incarica di battere con successo fissando il risultato sul 2-0 con doppietta personale.

Al doppio vantaggio dei tranesi la strada stranamente si fa impervia: Pellegrini si infortuna dopo una mischia in area, è Orizzonte a sostituirlo tra i pali e un tentativo di Picci di trovare il terzo gol, inaspettatamente arriva il gol del 2-1. L’arbitro fischia un fallo per gli ospiti poco distante dall’area, sulla palla si porta Cordisco che magistralmente insacca e accorcia le distanze.

Il match si riapre, il Bisceglie prova a crederci nonostante l’inferiorità numerica che non dura ancora per molto: perdita di tempo su rimessa dal fondo di Muciaccia , l’arbitro lo redarguisce con il cartellino giallo, giocatore già ammonito rimedia il rosso, Trani in dieci uomini.

Il Bisceglie va in pressing senza però impensierire più di tanto il Trani che controlla gli ultimi minuti di gioco portando a casa la vittoria.

ENZO CHICCO