Serie D, incroci al vertice

264

Le prime 6 tutte contro. Bitonto a Taranto e Foggia a Casarano per contendersi la vetta. Cerignola-Sorrento ultima chiamata per entrambe

Le prime 6 tutte contro. Il motivo principale della 25esima giornata del campionato di Serie D è proprio questo. Le 3 sfide al vertice. E se è vero che Casarano e Taranto non possono più lottare per la vittoria finale, è altrettanto vero che il loro impegno non può essere messo in discussione. Aldilà di qualsiasi pensiero di Direttori Sportivi o tifosi poco contenti. Le due squadre sono in lotta fra loro per diventare ufficialmente la quinta forza del campionato e prendere parte alle fasi post season, rappresentate dai playoff. Si tratta di una giornata molto importante, dunque, perché potrebbe succedere qualcosa al vertice, con il Bitonto che rischia a Taranto e il Foggia impegnato a Casarano. Ma anche Audace CerignolaSorrento non è da meno. Una delle due, al termine della gara, potrebbe dire addio al sogno della promozione in C. Potenza e dramma, allo stesso tempo, degli scontri diretti. Nelle prossime 4 gare, tra le primissime 4 in classifica (oltre alla gara di domani), ci sarà soltanto Sorrento-Foggia alla 28esima giornata. Quindi i campani si giocheranno il tutto per tutto in queste prossime sfide.

Il Bitonto, oltre a Taranto, dovrà anche andare a Casarano è affrontare in casa Brindisi e Nardó, non un calendario agevole. Chi avrà più insidie, però, è il Foggia di Ninni Corda. I rossoneri, infatti, delle prossime 4 gare, 3 le affronteranno in trasferta. Casarano, Grumentum e Sorrento, mentre in casa avranno soltanto il Nardó. Poi un po’ di respiro, almeno sulla carta con la Fidelis Andria in casa e l’Altamura fuori, prima dello scontro verità Foggia-Bitonto.

Ma chissà, a quel punto, cosa sarà di questo campionato. Se ci saranno ancora queste lotte in atto o qualcuna cederà il passo. Già la prossima giornata, con queste 3 sfide incrociate al vertice, potrebbe dirci qualcosa.

Il resto del programma prevede le sfide salvezza Brindisi-Nardò, Grumentum-Fidelis Andria, Nocerina-Altamura, Agropoli-Francavilla e Gravina-Gelbison. Fasano in casa contro il Gladiator.

Fabio Lattuchella