In un periodo delicato come quello attuale, dove le notizie vengono date, smentite, poi nuovamente confermate per essere ancora una volta contraddette, anche nel mondo del calcio vi sono continui colpi di scena dichiarati dai soliti ben informati a cui sta a cuore più il ritorno numerico delle letture o dei click che l’ onestà intellettuale, e morale, con cui viene diffusa una notizia.
A tal proposito proprio ieri era circolata la notizia (priva di fondamento) secondo cui ben 8 società della massima serie fossero intenzionate a far ostruzionismo nei confronti della ripresa del torneo.
A confermare che fossero solo voci, per non dire chiacchiere, e fantasia è arrivata oggi la smentita da parte della Lega di Serie A che ha diramato un comunicato ufficiale dove si evince l’ intenzione da parte delle 20 società di Serie A di portare a termine il campionato.
Ecco il comunicato:

 “L’Assemblea della Lega Serie A si è riunita questa mattina e ha confermato, con voto unanime di tutte le venti Società collegate in video conferenza, l’intenzione di portare a termine la stagione sportiva 2019-2020, qualora il Governo ne consenta lo svolgimento, nel pieno rispetto delle norme a tutela della salute e della sicurezza. La ripresa dell’attività sportiva, nella cosiddetta Fase 2, come già evidenziato in passato, avverrà in ossequio alle indicazioni di Fifa e Uefa, alle determinazioni della Figc, nonchè in conformità ai protocolli medici a tutela dei calciatori e di tutti gli addetti ai lavori“.

Nel frattempo anche l’ UEFA ha reso noto un comunicato secondo il quale si proverà a concludere campionati e coppe, eccolo di seguito:

Oggi la UEFA ha incontrato le sue 55 federazioni affiliate tramite videoconferenza ed ha esaminato le opzioni presentate dai due gruppi di lavoro creati a metà marzo. Sono state presentate varie opzioni di calendario che coprono sia le partite delle competizioni nazionali che le coppe.C’è stata una forte raccomandazione alle singole Federazioni nel provare a concludere i campionati e le Coppe. Ma avvieremo una discussione, dopo aver sviluppato delle linee guida per stabilire i criteri di partecipazione alle coppe europee, anche con quelle Federazioni che non dovessero riuscirci.
Eventuali decisioni su questi argomenti saranno annunciate dopo il Comitato Esecutivo UEFA giovedì“.

Danilo Sandalo