La capolista e altre due corazzate rincorrono i propri obiettivi con un occhio ai tre derby della 4^ giornata.

Il girone H di Serie D presenta i piatti forti di giornata: Brindisi-Audace Cerignola, Fidelis Andria-Casarano e Foggia-Gravina. Il tutto, mentre il Bitonto attende l’Agropoli, il Taranto va in casa del Grumentum e il Fasano primo della classe testa le sue ambizioni a Sorrento.

Sfida fondamentale al “Fanuzzi”, dove il Cerignola a punteggio pieno continua la sua rincorsa alla vetta in vista del recupero di mercoledì ad Andria. Torna a Brindisi Nicola Loiodice, che in maglia biancazzurra ha mosso i primi passi della sua carriera da calciatore non delle giovanili. L’esterno barese è il vero trascinatore degli ofantini in questa prima parte di stagione e può essere determinante anche lontano dal “Monterisi”, soprattutto contro un Brindisi ancora stordito dopo la batosta di Casarano. Se i gialloblù non dovessero lasciare punti per strada, potrebbero trovarsi già in vetta il 25 settembre.

Match delicato anche al “Degli Ulivi”, dove il Casarano andrà per la seconda trasferta in cinque giorni. La sconfitta di Cerignola non ha avuto particolari ripercussioni negative, ma per De Candia è il momento di fare punti importanti anche lontano dal “Capozza”. Tornerà ad Andria Marcello Pitino, che in passato ha già fatto parte dello staff dirigenziale biancazzurro. La Fidelis si appresta invece al tour de force che la vedrà in campo anche mercoledì contro l’Audace, poi domenica a Francavilla in Sinni: si rinnova la caccia alla prima vittoria in campionato.

Domenica storica per il Gravina, che si presenterà per la prima volta allo “Zaccheria”. Il Foggia post-Mancini ha trovato la sua quadratura con Corda in panchina e la vittoria di Nocera ha dato grande consapevolezza a tutto l’ambiente rossonero. I murgiani sono a 6 punti come i satanelli: chi porterà a casa la vittoria potrebbe definitivamente rilanciare le proprie ambizioni ai piani alti.

Fuori dal contesto derby, i riflettori sono puntati sul Fasano. La capolista è attesa a Sorrento per una riconferma del ruolino a punteggio pieno, con lo spauracchio delle inseguitrici che comincia a mettere pressione sulla squadra. Due su tutte, Bitonto e Taranto: i neroverdi attendono l’Agropoli al “Città degli Ulivi” e sono chiamati a riscattare il ko incassato proprio a Fasano, il Grumentum attende gli ionici per una trasferta-trappola.

Chiudono il cerchio delle pugliesi Nardò e Altamura. I granata, gli unici rimasti a zero punti, attendono una Nocerina in cerca di riscatto dopo il ko contro il Foggia al “San Francesco”. Per i murgiani, impegno potenzialmente più abbordabile contro il Francavilla.