Seconda vittoria consecutiva per i biancoazzurri di mister Sinisi che sbancano Ordona battendo con una rete per tempo la Nuova Daunia Foggia 1949.

 

Dopo la vittoria interna contro la Gioventù Calcio Cerignola, la Virtus Andria centra il bis e con lo stesso risultato 2-0 batte anche la Nuova Daunia Foggia 1949 in trasferta.

Si gioca sul sintetico del “Comunale” di Ordona il match della quinta giornata del campionato di Prima Categoria pugliese girone A tra la Nuova Daunia Foggia 1949 e i biancoazzurri di mister Sinisi.

Sinisi per gli ospiti opera un solo cambio nell’undici iniziale da opporre ai foggiani, nel 4-2-3-1 biancoazzurro c’è Antonio Addario come difensore centrale al posto dell’indisponibile Cassetta.

La Nuova Daunia senza una guida tecnica dopo le dimissioni di mister Mascia, affida momentaneamente la panchina a Marco Pellegrino.

I primi minuti del match sono di studio e non si contano occasioni da rete degne di nota.

Al 19’ però la Virtus passa in vantaggio: Angelo Quacquarelli estrae dal cilindro una parabola magica che si infila all’incrocio dei pali e batte il portiere locale La Gatta.

Vantaggio biancoazzurro e terza rete in campionato per il n. 10 andriese.

La Nuova Daunia abbozza una reazione e ci prova al 21’ con Festa, il suo destro è neutralizzato da Simone che gli dice di no grazie ad un intervento prodigioso.

Al 24’ ancora i foggiani pericolosi con Perdonò che da centrocampo tenta l’eurogol da fuori ma Simone è ancora una volta strepitoso a deviare la sfera oltre la traversa.

La Virtus risponde e ci prova al 26’ con Amorese che servito in profondità da D’Ambrosio, strozza troppo il destro che è facile preda di La Gatta.

Per il resto della prima frazione non succede più nulla di eclatante e così si va al riposo con la Virtus in vantaggio di misura.

Il secondo tempo si apre con il tentativo da parte della Nuova Daunia al 51’ con Festa ma il suo destro finisce alto sopra la traversa.

Al minuto 59 arriva il raddoppio della squadra di mister Sinisi: azione d’angolo, palla che staziona in area di rigore e che arriva nei pressi di Alessandro Troia che si inventa una semi rovesciata col sinistro che fa secco La Gatta e porta i suoi sul 2-0-

Seconda rete consecutiva per il terzino classe ’92.

La Nuova Daunia è tramortita e non riesce più seriamente a pungere dalle parti di Simone, la difesa biancoazzurra fa buona guardia e in contropiede sfiora anche il tris in un paio di occasioni ma il risultato non cambia più.

Una vittoria voluta e meritata quella dei biancoazzurri che si lasciano alle spalle l’incerto avvio di torneo e centrando la seconda affermazione consecutiva salgono a quota 7 punti in classifica guardando con ottimismo all’immediato futuro.

Nella prossima giornata la Virtus giocherà in casa contro lo Sport Lucera che è nella stessa posizione in classifica dei biancoazzurri mentre per la Nuova Daunia che rimane a quota 6 e viene scavalcata proprio dagli andriesi ci sarà l’insidiosa trasferta sul campo dell’Ideale Bari.

 

 

NUOVA DAUNIA FOGGIA 1949 vs VIRTUS ANDRIA 0-2

 

NUOVA DAUNIA: La Gatta, Acquaviva A. (46’ Autunno), Bruno, Stramaglia (69’ Narciso), Larossa (32’ Lo Mele, 91’ Celentano), Acquaviva El., Festa, Perdonò, De Paolis, Montingelli, Cassano (57’ Rizzi).

A disposizione: Cola Antonini, Di Giuseppe, Acquaviva Em., Gramazio. All. Marco Pellegrino

 

VIRTUS ANDRIA: Simone, Abruzzese, Troia A., Addario S. (91’ Mascoli), Addario A., Pasculli, D’Ambrosio (75’ Nesta), Amorese (68’ Montrone), Fiore (86’ Cardinale), Quacquarelli, Capozza.

A disposizione: Campanile, Di Chio, Civita, Cipri, Di Palma. All. Cosimo Sinisi

 

ARBITRO: Marco Gagliardi della sezione di Molfetta

 

MARCATORI: 19’ Quacquarelli, 59’ Troia A.

 

NOTE: ammoniti Acquaviva A., La Rossa, Perdonò (ND), Troia A., Fiore (VA)

 

 

 

ALESSANDRO POLICHETTI