La Molfetta Calcio ci prova in tutti i modi ma non riesce a superare l’ostacolo F. Altamura.
Termina 1-1 al Paolo Poli tra le proteste dei biancorossi che recriminano per diversi episodi: un goal regolare annullato, un rigore non concesso per fallo su Triggiani nella prima frazione e almeno una mancata espulsione tra le fila degli ospiti dopo una serie di interventi al limite.
La F. Altamura, invece, ottiene un ottimo punto calciando in pratica una sola volta in modo pericoloso verso la porta di Tucci. Lo fa Di Senso al 20′ segnando col mancino direttamente da calcio d’angolo: un’autentica perla. I biancorossi non ci stanno e dopo soli due minuti trovano il punto del pareggio con Triggiani che insacca su pregevole assist in profondità di Conteh, il cui destro al 39′ viene deviato in angolo da Giannuzzi. Ci provano anche Scialpi, punizione bloccata dal portiere ospite, e Saani, il cui tap in vincente viene annullato per presente posizione di fuorigioco (decisione che si rivelerà errata).
Nella ripresa Legari vicinissimo al punto del vantaggio al 62′ con un sinistro di controbalzo che lambisce il palo. Scialpi chiama agli straordinari, ancora su punizione, Giannuzzi al 74′. È pressing dei biancorossi che gettano nella mischia anche l’ultimo arrivato Lavopa e Ventura. Quest’ultimo calcia pericolosamente a giro sul secondo palo trovando ancora il portiere presente ma il risultato non cambierà più.

I biancorossi restano imbattuti dopo sette turni di campionato, ora sono a due lunghezze dalla coppia di testa Corato – Ugento, e nel prossimo match giocheranno in trasferta con l’Ortanova.