Il presidente del Bari, Luigi De Laurentiis, ha rilasciato un’intervista all’edizione Puglia & Basilicata della Gazzetta dello Sport. Queste le parole del numero uno biancorosso:

“Il calcio italiano non può consentirsi 100 squadre professionistiche, lo dimostrano i fatti. Vero è che tante società di C hanno votato per la chiusura della stagione, senza tornare in campo. Questo è invece il momento giusto per riformare i campionati, una sessantina di squadre sarebbero l’ideale”.

Il Bari ha accolto favorevolmente la decisione del Consiglio Federale di riprendere la stagione:

“I giocatori hanno gestito il lungo letargo con grande responsabilità, sono rimasti in città ad allenarsi. Spero sia rimasta intatta anche la voglia di vincere e le motivazioni per imporsi. Ma alla ripresa sarà fondamentale essere supportati dalla preparazione, necessaria ad evitare la stagione. Vivarini? Ripartiremo da lui l’anno prossimo, anche in C. Il tecnico è un’ottima risorsa”.