Tutta la carica di Karim Laribi. Il 29enne trequartista del Bari confida a La Gazzetta dello Sport perchè ha accettato di scendere di categoria 10 anni dopo la prima esperienza nel Foggia di Zeman: 

“Certe emozioni ti fanno sentire sullo stessa lunghezza d’onda dei colleghi che giocano ad alti livelli. Amo l’adrenalina delle sfide decisive. E nei playoff non si può davvero sbagliare. C’è più gusto. La C è rimasta un campionato assai difficile, anche più della B sotto certi aspetti. E poi, il girone C è senza dubbio più duro degli altri. In Serie C può incidere tutto, perché no, anche l’aspetto tecnico. Il numero, l’assist, il tocco di classe appagano la platea più esigente e possono rivelarsi decisivi. Ma occorrono nella stessa misura anche l’agonismo e la corsa. Ecco, per vincere bisogna essere completi”.