3-1, quinta vittoria consecutiva, primato legittimato e scontro diretto portato a casa:questa è la sintesi di una domenica perfetta in casa Sly United. La società del pre-sidente Quarto nel big match della quinta giornata di campionato batte il Manfredo-nia e si conferma regina del Girone A, insieme al Canosa.

PRIMO TEMPO – Mister Quarto sceglie il consueto 4-3-1-2. Tra i pali Loliva, in dife-sa Ancona, Azzariti, Clementini e Ivan Loseto. A centrocampo il trio formato da DeVezze, Colella e Faliero mentre in avanti è Zotti ad agire dietro la coppia Lacarra-Salvati. Il Manfredonia risponde con il 4-3-3, affidandosi al tridente Trotta-Lannun-ziata-Recchia. Passano pochi giri di lancetta e la formazione di casa deve subitorinunciare a Domenico Azzariti che esce per un problema alle spalle, al suo postoMartino. Il primo tempo è di studio per le due squadre che preferiscono non affon-dare il colpo. Il Manfredonia prova a costruire da dietro, mentre i biancorossi tenta-no la giocata in verticale verso le due punte. Poche emozioni nella prima frazionesino al minuto 40’, quando Gianni Colella, centrocampista della Sly, si inventa uneurogol dai 30 metri che si insacca alle spalle del portiere argentino Ciribe, ultimoarrivato in casa sipontina. Si va al riposo sul risultato di 1-0.

SECONDO TEMPO – Nei secondi 45’ ci si aspetta una reazione veemente degliospiti ma è la Sly United che continua a fare la gara. Non passano neanche dieciminuti della seconda frazione e Pepè Lacarra si inventa il gol della domenica: daposizione defilata trova un bolide sul palo lontano e fa esplodere lo Sly Stadium,stracolmo per la gara di cartello del quinto turno. Gli uomini di mister Quarto non siaccontentano e premono ancora sull’acceleratore: Lacarra impegna Ciribe con unaconclusione volante e sulla ribattuta si fionda Piero Zotti, più lesto di tutti a ribatterein porta il 3-0. È tripudio biancorosso e partita virtualmente chiusa a metà del se-condo tempo. Agnelli prova a scuotere i suoi inserendo Santoro e Granatiero, men-tre Quarto risponde con Loseto, Turitto e Amoruso. Il Manfredonia riesce a bucare ilmuro biancorosso soltanto nell’extra-time. Durante il recupero Trotta si guadagna efinalizza il gol della bandiera per i sipontini.
Termina 3-1 allo Sly Stadium che si tinge di biancorosso e festeggia gli eroi delladomenica. La società del patron Quarto continua la sua marcia inarrestabile e lan-cia un segnale importante al campionato.

Tabellino del match:
Sly United-Manfredonia 3-1
Reti: Colella (S), Lacarra, (S), Zotti (S), Trotta (M).

Sly United: Loliva, Ancona, Clementini, Azzariti (Martino), Loseto, De Vezze, Falie-ro (Amoruso), Colella, Zotti, Lacarra (Loseto F.), Salvati (Turitto). A disp: Franco, Vi-saggio, De Virgilio, Armenise, Rossini. All: Quarto Nicola.

Manfredonia: Ciribe, Monaco (Granatiero), Sementino, Ola, Simone, Stoppiello(Santoro), Laboragione, Cicerelli, Trotta, Recchia, Lannunziata. A disp: Pipoli, Ru-bino, Di Lauro, Conticelli, Pipoli, Ese Lupoli. All. Luigi Agnelli.

Ammoniti: Cicerelli (M), Salvati (S), Clementini (S)