Antonello Giosa, difensore del Monopoli, in conferenza stampa ha analizzato le liste a ventidue e i minutaggi in Lega Pro: 

“Calerà il livello? Penso sia inevitabile. Sono ritornati dei paletti che per quanto abbiano delle motivazioni, sicuramente non tecniche, sicuramente porteranno per un livellamento. E questo spiace perché sono dell’idea che la meritocrazia debba essere sempre al primo posto. Questo ammortizzare i costi porta il livello ad abbassarsi: sono dell’idea che se un giovane è bravo trova comunque spazio”.

“Mi auguro di avere un rendimento importante a livello difensivo, quello che tendenzialmente serve per vincere le partite. L’obiettivo col Monopoli sarà quello di fare del nostro meglio. Arrivo in una squadra collaudata che negli ultimi anni ha sempre ottenuto dei risultati importanti e mi auguro di poter dare il mio contributo per fare il meglio possibile. Fare pronostici, al momento, è azzardato”.

Sulla scelta di Monopoli: “Con Piccinni (i due hanno giocato anche a Potenza insieme NdR) ci siamo sentiti spesso sia durante l’anno che in questi giorni, prima di scegliere questo club. Parliamo di una squadra che cresce da anni, che ha una società ambiziosa e che ha un tecnico altrettanto ambizioso che ho il piacere di ritrovare dopo esserci inseguiti per anni. La scelta è stata dettata da questi componenti”.