Questa partita è stata giocata insolitamente di giovedì pomeriggio per recuperare la gara contro il Canosa, non disputata per la prematura scomparsa del presidente della società rossoblu. È stata una grande partita da parte dei padroni di casa che hanno vinto 5-1.

Al 5′ minuto il Donia va in gol con Sementino, ma viene annullato per fuorigioco. Anche il gol al 13′ di Lannunziata viene annullato per la stessa ragione, con la contestazione del pubblico presente. Trotta al 29^ sblocca il match: in semirovesciata su assist di Recchia dalla fascia sinistra. A seguito di un fallo in area, l’arbitro fischia anche un rigore per i locali (36′), segnato poi da Trotta. I minuti di recupero sono 3.

Al 55^ Digiovonazzo fa sperare gli ospiti, complice la retroguardia locale distratta. Qualche minuto dopo, Trotta segna il suo terzo gol, questa volta con l’assist di Stoppiello, dalla fascia sinistra. Anche Simone, difensore, fa gol al 72′: dalla fascia destra riceve il pallone e dopo averlo stoppato, centra lo specchio della porta. In questa goleada arriva anche il quarto gol di Trotta, su calcio di rigore (arriva a quota 14, l’attuale capocannoniere), all’85’, assegnato dopo un altro contrasto. La partita termina con altre azioni di ambedue le squadre ma improducenti.

Sono evidenti l’impegno, la costanza e la tecnica di questi ragazzi , visti i risultati. Anche i tifosi vogliono di più dalla loro squadra e sembra che lo stiano ottenendo e questo sembra diventare possibile solo grazie a questi ragazzi.

Michela Rinaldi