Finisce in parità il match della ventiduesima giornata del campionato di Prima Categoria pugliese girone A tra Virtus Andria e Ideale Bari, al “Sant’Angelo dei Ricchi” è 1-1.

La posta in palio è alta visto che entrambe le compagini lottano per la salvezza e quindi per evitare l’unico spareggio playout che si disputerà dopo la regular season.

Gli ospiti hanno 2 punti in più rispetto ai biancoazzurri.

Giornata fredda e ventilata nella città federiciana con una buona cornice di pubblico e match che inizia bene per i ragazzi di mister Sinisi che si portano in vantaggio al 7’ col destro vincente di Aldo Alicino giovanissima mezzapunta andriese classe ‘2002.

Per la prima volta schierato dal primo minuto il quasi diciassettenne (compirà gli anni il 4 marzo) realizza una rete di pregevole fattura (la prima in campionato) e porta in vantaggio i suoi.

Pur giocando a sfavore di vento i biancoazzurri sono propositivi e mostrano grinta e determinazione.

Al 19’ però si fanno veder gli ospiti con Glorioso il cui destro viene respinto da un reattivo Campanile.

L’esperta squadra ospite tuttavia trova il pari al minuto 35 con Mincuzzi lesto a ribadire in rete un suggerimento da destra sotto porta in sospetta posizione di offside.

A nulla servono le proteste dei biancoazzurri, è 1-1.

In pieno recupero al 48’ la Virtus resta in dieci uomini per il doppio giallo all’indirizzo di Andrea Fiore.

Così gli uomini di Sinisi affrontano tutto il secondo tempo in inferiorità numerica.

Nella ripresa infatti si sentirà molto l’uomo in meno nelle fila biancoazzurre.

Il secondo tempo si apre con l’entrata in campo di Angelo Quacquarelli nella Virtus, reduce da un lungo stop per infortunio.

Al 50’ si fa male Antonio Addario per la Virtus e al suo posto entra il rientrante Giuseppe Addario (anche lui reduce da un infortunio).

L’Ideale gioca bene e sfiora il vantaggio al 65’ con la traversa colpita su calcio di punizione da Mincuzzi.

Al minuto 76 ancora Ideale vicino al gol con una mischia in area di rigore risolta prima da un salvataggio sulla linea e poi da un grande intervento di Campanile che nega la gioia del gol ai biancorossi.

L’Ideale tenta il tutto per tutto ma al minuto 87 è ancora il legno a dire di no ad un colpo di testa di Glorioso lasciato tutto solo in area di rigore.

La Virtus stringe i denti e nonostante i 7 minuti di recupero di una gara infinita riesce a portare a casa un punto.

Un punto che senza dubbio va bene agli andriesi che dovendo giocare tutto il secondo tempo in dieci non potevano ambire a qualcosa in più.

Un pari che sinceramente sta stretto ad un buon Ideale Bari che quest’oggi ha dovuto anche fare i conti con la sfortuna.

1 punto ciascuno dunque con l’Ideale che sale a quota 27 punti e la Virtus a 25, +7 sulla terzultima e cioè la Nuova Daunia Foggia.

Domenica prossima ancora uno scontro diretto salvezza per i biancoazzurri che saranno ospiti del Manfredonia Football Club con i sipontini che di punti ne hanno 22.

Impegno interno invece per l’Ideale che ospiterà il forte Borgorosso Molfetta.

 

VIRTUS ANDRIA vs IDEALE BARI 1-1

 

VIRTUS ANDRIA: Campanile, Di Palo (46’ Quacquarelli), Troia, S. Addario, A. Addario (52’ G. Addario), Pasculli, F. Amorese, D. Amorese (80’ Tesse), Fiore, Alicino (80’ Nesta), Erminio (68’ Loconte).

A disposizione: Mancino, Di Palma, Nicolamarino, Di Chio. All. Cosimo Sinisi

 

IDEALE BARI: Gagliardi, Pirino, Losito (49’ Papeo), Carelli (91’ Portoghese), Naglieri, Lavermicocca (56’ Rinaldi), Glorioso, Di Bari, Vitale, Mincuzzi, Adige (75’ Cocozza).

A disposizione: Rana, Visceglie, Sisto, Giangregorio, Hussein. All. Marco Giusto (squalificato) in panchina Emanuele Filannino

 

ARBITRO: Daniele Consales della sezione di Foggia

 

MARCATORI: 7’ Alicino (VA), 35’ Mincuzzi (IB)

 

NOTE: ammoniti S. Addario, Fiore, G. Addario (VA), Di Bari, Vitale (IB)

Espulso per somma di ammonizioni al 48’ del primo tempo Fiore (VA)

 

 

Alessandro Polichetti