40 le reti realizzate, primato stagionale, quattro in più del totale registrato al termine della decima giornata di andata. Si sono scatenati tutti i principi del gol, a partire da Loseto e Rana (doppietta) del Bitritto,quest’ultimo in testa alla speciale classifica, seguito a ruota da Trotta e Terrone del Manfredonia, Pierino Zotti e Lopez (doppietta per entrambi) della Sly. In tanti sono stati i giocatori che hanno firmato il passaporto del gol. Delle 40 reti che hanno “sconvolto” i cieli di puglia, ben 16 sono stati relizzati in due partite : Sly – Ginosa 6-1 e Bitritto – Apricena 7-2. A Bari, il vantaggio del Ginosa segnato ad inizio partita da Scarci, ha tenuto in ansia i tifosi della Sly per ben 64 minuti, sino a quando la doppietta di Lopez non ha ristabilito i valori in campo. Da quel momento in poi non c’è stata più partita. In Bitritto – Apricena,invece, i padroni di casa sono partiti a razzo e nel giro di pochi minuti hanno fatto capire alla giovane squadra foggiana che non era giornata di regali. Il Manfredonia nell’anticipo del sabato aveva sudato più del previsto per superare il Grottaglie. Tra i più belli gol della domenica, se non il più bello, è quello realizzato dal difensore, della Rinascita Rutiglianese,Gabry Ferro (foto), a pochi minuti dalla fine dell’incontro con lo Spinazzola, con una magistrale punizione calciata da circa 35 metri, un pallone di rara potenza e precisione che si è insaccato nel sette della porta dell’estremo difensore dello Spinazzola. Rete che era stata preceduta dalla doppietta di Ingredda, attaccante sprecato per questa categoria e da Mirko Ferro, gemello di GabRy. Tre punti che hanno rimesso in sesto il veliero granata, che il tecnico Vito Castellettti, in panca da due settimane, cercherà di portare al più presto in un porto sicuro. Continua , invece, a navigare in un mare burrascoso il Don Uva Bisceglie dopo i quattro gol incassati a Castellaneta. Pe i tarantini in gol: Gjonaj, Albano, Di Matera e Fago. In questa giornata non sono mancate le soprese. La prima è arrivata da Molfetta dove il Borgorosso, seconda sconfitta casalinga consecutiva, si è fatto superare da un Norba Conversano con un eloquente 3-2. Per il Norba le reti portano la firma di Devito su rigore, Rizzo e Cfarku mentre Uva e un’autorete hanno mitigato,per i padroni di casa, una sconfitta non preventivata, ma si sa, in queste partite conta la “fame” e il Norba era certamente più affamato del Borgorosso, ormai al sicuro da eventuali soprese negative. Il secondo risultato, probabilmente non previsto alla vigilia arriva da Canosa, dove il Real Siti è riuscito a vincere al termine di una partita ben giocata dalle due squadre. Al gol del canosino Macchiarulo, segnato al 42′ del primo tempo, ha risposto il Real Siti, prima con il pareggio di Grieco e poi con il gol vittoria di Lombardi. Il Noicattaro, infine, è passato a Capurso per 3-1. La squadra di Fillanino ha giocato meglio delle altre volte, ma ha dovuto alzare bandiera bianca di fronte ad un Noicattaro, sceso in campo non proprenso a prendere sotto gamba l’impegno. Guglielmi, Caselli e Cataleno per il Noicattaro; Lepore su rigore per il Capurso.

Mimmo De Gregorio x calxiowebpuglia

(Riproduzione vietata)

What do you want to do ?

New mail