Dalle pagine odierne della Gazzetta del Mezzogiorno arrivano le dichiarazioni del presidente del Foggia, Roberto Felleca.

Il massimo presidente dei rossoneri si è detto tranquillo sull’esito dei ripescaggi:  «Siamo la miglior seconda, mi auguro che Figc e Lega dilettanti, oltre al merito sportivo, considerino che abbiamo versato 500mila euro a fondo perduto l’estate scorsa, per partecipare alla D, e che abbiamo stadio, tradizione sportiva e pubblico da categorie superiori. Spero che il buon senso prevalga».

Il presidente si è detto pronto per il ripescaggio ed a prendere il posto del Matelica, primo nel girone F di Serie D, che secondo alcuni organi di stampa starebbe pensando a rinunciare alla Serie C: «Sono sereno. Spero però, per stare ancora più tranquillo e affinché qualcuno non cerchi alla fine di farci lo sgambetto, che verranno presi in considerazione, nel compilare la graduatoria per i ripescaggi, una serie di aspetti cruciali: siamo la migliore seconda se oltre alla media punti si tiene presente che ci siamo fermati ad una sola lunghezza dalla capolista e che avremmo dovuto affrontare lo scontro diretto in casa, per il primo posto. Le prime sono promosse ma non possono essere considerate vincitrici di un campionato interrotto anticipatamente, per cui non dovrebbero essere concesse deroghe relativa agli impianti per chi non ha gli stadi a norma. Inoltre leggo che il Matelica potrebbe rinunciare alla C e in questo caso subentrerebbe al suo posto il Campobasso, secondo nel girone F. Non penso che si possa procedere in questo modo: se una delle promosse rinuncia, va ripescata al suo posto la migliore delle seconde».

C’è da segnalare, però, già da venerdì, il Matelica aveva  diffusamente smentito le voci riguardanti la rinuncia alla promozione in Serie C. In un comunicato ufficiale i marchigiani avevano annunciato: “la S.S. MATELICA CALCIO smentisce categoricamente quanto apparso su una testata giornalistica online che presenta un articolo dal titolo ‘Matelica verso la rinuncia alla Serie C’ ”.  A chiudere il cerchio le dichiarazioni del  d.s. Micciola, che, ai microfoni di notiziariocalcio.com, tra le altre cose aveva dichiarato: “la Serie C è meritata. […]Non riesco a capire chi oggi dice che a Matelica non si può fare calcio, che è un paese piccolo con diecimila abitanti. Secondo me ciò non è assolutamente vero. Non sono chiacchiere e blasone ad essere determinanti ma la società che si ha alle spalle ed io sono fortunato perché la mia è una grande società».