Foggia-Crotone 0-2

86

Il Foggia perde 0-2 contro il Crotone al termine di una gara brutta, giocata male da entrambe le parti, ma con i calabresi abili a sfruttare le disattenzioni rossonere. Ancora fatale lo scontro con l’ex tecnico della risalita in B, Giovanni Stroppa. Decidono Rohden e Zanellato.

Uno scatto d’orgoglio, nella parte finale del match, non basta ai rossoneri per raddrizzare una partita stregata. Anche un palo colpito da Martinelli, che avrebbe potuto cambiare le sorti della gara. Ma il Foggia esce sconfitto dal suo stadio, in una serata gelida, nella temperatura atmosferica e nello spogliatoio dei satanelli. Perde il Foggia, 0-2, ed esce tra i fischi di uno Zac deluso.

CRONACA DEL MATCH

Lieve cambiamento nel modulo per Padalino che mette Deli a centrocampo e manda Galano in panchina per il 3-5-2 si partenza. Stroppa si affida anch’egli alla difesa a 3.

Dopo alcuni minuti di studio un errore di Agnelli in disimpegno manda a rete Rohden per il vantaggio calabrese. Crotone in vantaggio dopo 6 minuti di gioco, anche inaspettatamente. La risposta immediata del Foggia è affidata ad un debole tiro di Deli che termina al lato. Ma al 10’ è Tonucci ad avere la grande occasione su cross da calcio d’angolo. Tutto solo calcia al volo mandando la palla alta. Foggia in bambola e crollo al 14’. Lancio lungo sul quale Tonucci è in ritardo su Simy, la sponda di testa del nigeriano per Zanellato che liberissimo a centro area insacca per lo 0-2. Al 18’ punizione velenosa di Kragl che Cordaz respinge di piede. Zambelli non riesce a proseguire la gara. Dentro Greco e Gerbo va a destra. Stroppa risponde mettendo Machach in marcatura sul nuovo entrato.

Ancora confusione in difesa per il Foggia. Contropiede calabrese 4 contro 2 con doppia conclusione di Firenze e di Simy, parate da Noppert.

Grandissima giocata di Kragl che si accentra e tira con il suo potente mancino. Palla di poco fuori e brividi per lo Zac che attende con ansia la reazione dei suoi beniamini. Nel finale di frazione si fa male anche Tonucci ed è costretto a lasciare il campo a Loiacono. Secondo cambio forzato per i rossoneri che si ritrovano una ulteriore difficoltà sul cammino della rimonta. Ancora un calcio piazzato di Kragl che termina al lato prima del fischio che manda tutti negli spogliatoi per la pausa. Bruttissimo primo tempo del Foggia che, nonostante un timido accenno di reazione, non riesce ad impensierire la retroguardia del Crotone.

La ripresa non comincia meglio per il Foggia. Due contropiedi del Crotone in 3 minuti e mezzo fanno suonare l’allarme agli uomini di Padalino. I rossoneri stentano ad entrare in partita.

Grande occasione per Mazzeo al 51’ ma il bomber del Foggia calcia di poco al lato. Al 63’ rovesciata di Mazzeo intercettata da un difensore crotonese. Il Foggia prova a reagire ma con poche idee, nonostante il forcing nella metà campo avversaria. Palo di Martinelli al 66’ su colpo di testa, per una serata che continua ad essere stregata. Al 70’ gran tiro di Chiaretti che termina ancora fuori misura. Nei 20 minuti finali il Foggia prova a spingere ma non riesce a produrre nulla di pericoloso e la gara si incanala verso la sconfitta, che matura dopo 4 minuti di recupero concessi dal direttore di gara. Foggia sconfitto 0-2 dal Crotone. Ancora una volta amaro il confronto con l’ex tecnico rossonero Giovanni Stroppa.

TABELLINO

FOGGIA – CROTONE 0-2

FOGGIA – Noppert; Tonucci (44’ Loiacono), Martinelli, Boldor; Zambelli (21’ Greco), Gerbo, Agnelli, Deli (65’ Chiaretti), Kragl; Iemmello, Mazzeo. A disp. Bizzarri, Sarri, Ranieri, Cicerelli, Galano, Rubin, Rizzo, Ramè, Busellato. All. Pasquale Padalino

[adinserter block=”7″]

CROTONE – Cordaz; Golemic, Spolli (56’ Curado), Vaisanen, Sampirisi; Rohden (71’ Molina), Barberis, Zanellato; Machach (69’ Kargbo), Firenze; Simy. A disp. Figliuzzi, Festa, Cuomo, Tripaldelli, Tripicchio, Gomelt, Nanni, Valietti. All. Giovanni Stroppa

MARCATORI – 6’ Rohden (CR), 14’ Zanellato (CR), 

AMMONITI – 36’ Rohden (CR), 43’ Kragl (FG), 81’ Firenze (CR),

ESPULSI –

FUORIGIOCO –3-0

CALCI D’ANGOLO –2-4

TIRI IN PORTA – 2-4

TIRI FUORI – 13-6

ARBITRO – Ivano Pezzuto di Lecce

ASSISTENTI – Filippo Bercigli di Valdarno e Christian Rossi di La Spezia

QUARTO UFFICIALE – Fabio Natilla di Molfetta

RECUPERO – 3’ – 4’

Fabio Lattuchella