Prima da ex allo Zaccheria per Giovanni Stroppa che non guarda indietro. Vuole la vittoria per ripartire. Padalino cerca le conferme, e l’uscita dai playout, dopo le gare contro Verona e Carpi

Sarà il Foggia di Padalino, questa sera alle ore 21 allo Zaccheria, ad aprire la seconda giornata di ritorno del campionato di serie B. Gara di difficile interpretazione, contro il Crotone ultimo in classifica, ma reduce da alcune epurazioni importanti come quelle di Stoian, Faraoni e Budimir. Gente di un ottimo livello per la B, forse anche di categoria superiore, ma che non sono mai entrati negli schemi di una squadra che, ancora oggi, solo con i nomi potrebbe recitare il ruolo della protagonista assoluta. Al timone l’ex paladino della rincorsa alla B del Foggia, Giovanni Stroppa. Tornato a casa tra le feste di Natale e l’anno nuovo, all’indomani di un doppio 0-3 e delle conseguenti dimissioni di Oddo, che era subentrato precedentemente allo stesso Stroppa.
Giusto il tempo di incassare una nuova sconfitta in rimonta e di tornare, dopo la pausa, con uno scialbo 0-0 contro il Cittadella. L’obiettivo è ricostruire sui cocci di quanto lasciato tra settembre e dicembre del 2018, per risalire la
classifica. Un po’ quanto già cominciato da Pasquale Padalino sulla panchina del Foggia, che ora sogna l’uscita momentanea dalla zona arancione della classifica, quella dei playout.
Nel Foggia torna Kragl dopo la squalifica e si riprende la fascia sinistra in un centrocampo che potrebbe vedere anche l’innesto di Leandro Greco, magari a partita in corso o dal primo minuto con qualche accorgimento tattico. Davanti, i tifosi sognano di continuare a vedere il tridente delle meraviglie formato da Mazzeo, Iemmello e Galano, sperando in un nuovo vigore per i tre, tutti insieme.
La gara casalinga, uno stato di forma che comincia a ad essere più consono alla categoria e una consapevolezza delle proprie virtù nuova, frutto dei 4 punti raccolti contro Carpi e Verona, spingono i rossoneri verso zone maggiormente tranquille entro poco tempo, ma la serie B è un campionato molto particolare e l’insidia si nasconde sempre dietro l’angolo.
Per cui occhio alla sfida di questa sera, con il pubblico rossonero pronto ad accogliere con affetto il suo ex tecnico, ma al fischio d’inizio sarà lotta vera. Uno contro l’altro, Foggia contro Crotone, i rossoneri contro Giovanni Stroppa.

LE PROBABILI FORMAZIONI:

FOGGIA (3-4-3) – Noppert; Tonucci, Martinelli, Ranieri; Zambelli, Gerbo, Agnelli, Kragl; Galano, Iemmello, Mazzeo. All. Pasquale Padalino

CROTONE (3-5-2) – Cordaz; Spolli, Vaisanen, Sampirisi; Firenze, Zanellato, Barberis, Rohden, Molina; Nalini, Simy. All. Giovanni Stroppa