Con ogni probabilità il Foggia riuscirà a conquistare la Serie C, seppur attraverso la porta di servizio dei ripescaggi.

In caso di ritorno tra i professionisti l’attuale allenatore Ninni Corda potrebbe tornare dietro la scrivania e ricoprire l’incarico di direttore tecnico del club di viale Ofanto.
Per il posto lasciato vacante da Ninni Corda si è fatto più volte il nome di Sandro Pochesci. Ospite di TMW RADIO e della trasmissione Maracanà, il tecnico laziale ha commentato così le voci che lo vorrebbero vicino al Foggia: “Sono in attesa di trovare collocazione. Se vado a Foggia? Dobbiamo aspettare gli eventi della società, che ha dei problemi da risolvere. Io il contatto ce l’ho avuto, la disponibilità è totale, ora aspettiamo. Le decisioni le devono prendere gli altri. I matrimoni si fanno in 2: il mio è un sì, il loro nì. Bisogna fare quel passo per il sì”.

Per Corriere dello Sport, invece, Pochesci è un’alternativa: la prima scelta per la panchina del Foggia sarebbe Vincenzo Cangelosi, storico vice di Zdenek Zeman. Secondo l’edizione odierna del quotidiano romano, ci sarebbero stati diversi contatti con Cangelosi, ma lo storico vice del mister boemo, avrebbe dato il proprio ok solo in caso di ripescaggio in Serie C. 

In lizza, infine, ci sarebbe anche Vincenzo “Enzo” Maiuri, attuale allenatore del Sorrento. Il tecnico è apprezzato per la qualità del gioco mostrata dai sorrentini nel corso del campionato interrotto dal covid, che ha visto i campani battagliare con il Foggia nelle zone alte della classifica.