Crack mondiale per il centrocampo dell’Unione: preso Kopunek

191

L’Italia nel suo destino. Tutti lo ricorderanno come il giustiziere della nazionale di Marcello Lippi campione del mondo in carica nella fallimentare spedizione iridata in Sudafrica nel 2010 quando un suo gol decretò l’eliminazione degli azzurri ed il passaggio al turno della propria selezione.

Oggi il centrocampista slovacco Kamil Kopunek, classe 1984, arriva nel nostro territorio per calcare i caldi campi dell’Eccellenza pugliese. È dell’Unione Calcio Bisceglie il colpo a sensazione nel primo freddo sole d’autunno con l’arrivo dell’ex esterno di centrocampo del Bari e della nazionale ancor’oggi capitana da Marek Hamsik.

Cresciuto nello Spartak Trnava, ha militato nella compagine russa del Saturn Ramenskoe, per poi passare al Bari, in Serie A nell’anno 2010/2011, quindi nuovamente in patria nello Slovan Bratislava, in Azerbaigian (Ravan Baku), in Ungheria (nell’Haladàs), in Repubblica Ceca (Zbrojovka Brno), ancora in terra magiara (Tatabánya e Törökbálinti) prima di tornare al Poprad sempre in Slovacchia.

Un colpo ad effetto per il team caro al presidente Enzo Pedone. Per la prima volta una squadra della città di Bisceglie potrà fregiarsi dei servigi di un atleta che ha partecipato con grandi meriti alle fasi finali del campionato mondiale (in quella rassegna sudafricana la Slovacchia fu eliminata agli ottavi dall’Olanda futura vicecampionessa, ndr).

Bartolomeo Pasquale