Nonostante la disperata costante ricerca di punti utili al raggiungimento della quota salvezza nel minor tempo possibile, in vista di Bisceglie-Casertana, turno infrasettimanale valevole per la sesta giornata del campionato di serie C girone C da disputarsi nella serata del 25 settembre, mister Rudy Vanoli sta facendo scaldare i motori di alcuni atleti che hanno visto per pochi minuti l’erba del campo, valutando quindi una serie di variazioni: «Valuteremo la condizione dei ragazzi, che più o meno sembrano aver tutti recuperato. Le vittorie aiutano a smaltire i guai fisici. Il risveglio muscolare di mercoledì mattina ci farà capire chi sarà al 100%. Giochiamo sempre con due o tre attaccanti, non possiamo certo essere definiti attendisti. Siamo partiti da un sistema di gioco e l’abbiamo modificato perché ci siamo resi conto che mancava un po’ di ampiezza».

Sulla preparazione a stretto giro della squadra, causata dall’assemblaggio tardivo causa attesa per le decisioni di riammissione del CONI, il tecnico varesino spiega: «Abbiamo giocato una sola amichevole. I nostri ragazzi, in ogni caso, si sentono amati e sostenuti dal pubblico: hanno bisogno di un altro pizzico di fiducia e coraggio».

«Non ci mancano gli elementi capaci di esprimere qualità e penso che i più giovani abbiano solo la necessità di sentirsi più sicuri; bisogna avere un po’ di pazienza, in allenamento lavoriamo sempre sulle due fasi» ha commentato Vanoli. «Le critiche, forse, potrebbero essere evitate, nell’esclusivo interesse della squadra».

Infine, profondo rispetto nei confronti della Casertana, sconfitta due volte su due in questo biennio in terza divisione, ed in modo particolare nei riguardi di Ciro Ginestra, ex allenatore del Bisceglie nel girone d’andata della passata stagione: «Gli errori hanno condizionato il rendimento del gruppo in alcune partite mentre ad Avellino si è visto un Bisceglie capace di interpretare meglio la partita; la sfida con la Casertana è una partita piena di ex, a cominciare dal mio collega Ginestra, verso i quali nutriamo profondo rispetto».

L’ex difensore di Spal, Lecce e Udinese diramerà i convocati solo a partire dalle ore 11:00 del giorno del match.

Bartolomeo Pasquale (foto di Marcello Papagni)