Il Nardò riparte da Sorrento

91

Dopo quattro sconfitte alla prima giornata negli ultimi quattro anni il Nardò proverà ad invertire la tendenza negativa sul terreno del Sorrento dove, però, i precedenti storici non aiutano affatto: due sconfitte negli unici due incontri giocati allo Stadio Italia nelle ultime due stagioni.

Tradizione quindi molto sfavorevole per i colori granata che allenati dal neo-coach Ciro Danucci cercheranno di sovvertire anche i pronostici dei bookmakers. Le quote danno la vittoria del Sorrento a 1.69 mentre il pari a 3.70 e il segno 2 a 4.70, ma stiamo solo parlando di numeri e statistiche. Ciò che conta è la legge del campo e del calcio giocato, quella legge infranta dall’interruzione dei campionati per l’esplosione pandemica con una cervellotica classifica decisa a tavolino.

Il Nardò ritrova la Serie D, di fatto mai persa, ritrova il gusto di giocarsi sul campo il risultato e forte dell’entusiasmo di questo nuovo gruppo formato sia da giocatori d’esperienza che di giovani promesse, vuole farsi rispettare nel più competitivo dei gironi della categoria.

Il Sorrento non è un avversario morbido. La squadra di Mister Fusco si candida ad un posto tra i primi 5 dopo una campagna di rafforzamento basata su giocatori rodati in categorie professionistiche come Cunzi, Mezavilla e Liccardi.
I granata hanno alzato il livello di tecnico rispetto allo scorso anno ma l’assetto tattico più offensivo è ancora un’incognita. Problemi in difesa dove l’infortunio di Romeo e l’affaticamento muscolare di Stranieri costringeranno De Giorgi e Trinchera agli straordinari.

Si giocherà ancora a porte chiuse ma la ripartenza del Campionato di Serie D, il 40.mo per il Nardò, è già un successo.

Start h.15.00

Stadio Italia – Sorrento – NA

SORRENTO: Scarano, Cesarano, Masullo, Lamonica, Cacace, Terminiello, Somma, Mancino, Gargiulo, Vitale, Liccardi.
Bench: Orazo, Reale, Cassata, Mezavilla, Cunzi, Guidoni, Starita, Maranzino, Procida. 
Coach: Luca Fusco

NARDO’: Centonze, Palazzo, De Giorgi, Trinchera, Spagnolo; Cancelli, Zappacosta, Dubickas; Potenza, Granado, Caputo.
Bench: Mirarco, Marulli, Mengoli, Stranieri, Scialpi, Valzano, Raia, Miccoli, Lamacchia.
Coach: Ciro Danucci
Arbitro: Piero Marangone di UdineAssistenti: Davide Fabrizi, di Frosinone e Davide Messina di Cassino.