La nona giornata di Serie A si apre con l’ anticipo tra Hellas Verona e Sassuolo. Una gara che ha il sapore di uno spareggio salvezza per entrambe le compagini.
La Juventus capolista, dopo le fatiche di Champions League, sarà di scena a Lecce contro i giallorossi di Liverani che riassaporano il gusto di una grande sfida dopo gli anni neri della LegaPro. Partita da non sottovalutare per la vecchia signora dal momento che il Lecce nell’ ultimo turno è riuscito ad ottenere un ottimo pareggio contro il Milan.
Inter di scena a Parma per dare continuità a progetto e classifica e non perdere di vista la Juventus di Sarri, mentre il Napoli se la vedrà in trasferta contro la Spal in un match sicuramente alla portata degli uomini di Ancelotti. L’ Atalanta dopo la batosta europea proverà a ripartire contro l’ Udinese di Tudor che fin ora ha dimostrato di possedere i mezzi per poter lottare quanto meno per la salvezza. Curiosità per il nuovo Genoa targato Thiago Motta che in casa riceverà il Brescia di Balotelli ex compagno di squadra       dell’ allenatore rossoblu ai tempi dell’ Inter. Bologna-Sampdoria e Torino-Cagliari serviranno a dare risposte concrete agli allenatori delle rispettive squadre su quello che potrà essere il proseguo del campionato. Alle 18:00 di domenica andrà in scena        Roma-Milan una classica del nostro campionato. I rossoneri sono chiamati alla reazione dopo il pareggio inaspettato in casa contro il Lecce, mentre i giallorossi devono assolutamente dimostrare di poter stare tra le grandi del campionato. Chiude in serata Fiorentina-Lazio, due squadre appaiate a 12 punti in classifica e a cui una vittoria permetterebbe di spiccare il volo verso altre mete.
Un turno piuttosto insidioso per le prime della classe e che si presenta quasi per tutti come una verifica, una sorta di “compito in classe” di inizio anno al quale è assolutamente vietato fallire!

Danilo Sandalo