Il Taranto ha scelto il suo direttore sportivo, si tratta di Alessandro Degli Esposti ex dirigente del Cerignola attualmente collaboratore del Pescara. Degli Esposti giovane e rampante, ma già con una buona esperienza alle spalle, ha avuto diversi contatti con la dirigenza ionica nella settimana appena passata, stilando le prime idee su quello che sarà il futuro tecnico della compagine rossoblu ionica, ma per ufficializzarlo bisognerà ancora attendere che si concretizzino alcuni dettagli, come l’eventuale cessione di Ferrara al Parma.

Degli Esposti è legato fino al 30 Giugno da un contratto con il Pescara e non potrà essere ufficializzato prima del primo luglio. Qualora la firma dovesse saltare, il Taranto ha già in mano un accordo di massima con Vincenzo De Liguori che tornerebbe in riva allo Ionio da dirigente, dopo l’esperienza da calciatore, con grande entusiasmo.

Il direttore sportivo è il primo tassello da piazzare per programmare la prossima stagione, successivamente si penserà al nuovo allenatore. L’arrivo di Degli Esposti spalancherebbe la porta a Lillo Catalano, legato al dirigente ex Cerignola da una collaborazione nel Parma. Le alternative sono Laterza del Fasano, che piace e non poco al presidente Giove, tanto da averlo contattato diverse settimane or sono e Foglia Manzillo la scorsa stagione sulla panchina del Nardò. Difficile arrivare a Feola che dovrebbe restare a Cerignola e Parlato del Savoia, mentre il nome di Bitetto non sembra gradito dall’entourage del presidente Giove. Possibile anche l’ipotesi Latartara promosso dal settore giovanile.