Il pareggio del Bisceglie con la Casertana ha mosso la classifica nerazzurra, decisamente più tranquilla dopo i quattro punti ottenuti in soli cinque giorni ma mister Rodolfo Vanoli non si sente ancora al sicuro. Era una gara equilibrata che, a parere del tecnico varesino, poteva prendere una strada positivamente diversa: «L’obiettivo era fare punti e ci siamo riusciti. C’è qualche rammarico nel finale perché abbiamo avuto delle occasioni non sfruttate al meglio. Questi ragazzi hanno bisogno di tempo e di giocare: non è un caso che il primo tempo non è stato il massimo, al contrario della discreta seconda frazione».

«Dobbiamo continuare a lavorare sodo e recuperare energie in vista della prossima difficile sfida con la Sicula Leonzio. È un risultato giusto anche se potevamo vincerla. Ci sono tanti ragazzi nuovi in campo e stiamo cercando di trovare un equilibrio. La vittoria di Avellino e il pareggio con la Casertana, una signora squadra, sono dei buoni segnali» ha aggiunto il tecnico ex Pordenone.

Dello stesso parere il nuovo capitano Matteo Piccinni: «Se lavoriamo a testa bassa e pedaliamo nella stessa direzione, possiamo ottenere dei buoni risultati come nelle ultime due gare non subendo nessuna rete con Avellino e Casertana. Ultimamente non posso lamentarmi della condizione fisica, dopo un risentimento muscolare».

Bartolomeo Pasquale